Slibe, il rapper che vuole sconfiggere Golia

«Le persone vere sono vere già dal nascere» canta Slibe, ricordandoci che il rap dovrebbe essere verità

15
0

COVERdi Tyrone Nigretti

Davide Vs Golia di Slibe (Kick Off Recordz)
Voto: 6 e mezzo
Slibe ha pubblicato il suo primo disco ufficiale, Davide Vs Golia, per la label Kick Off Records; album che è stato anticipato dall’uscita di Cicatrici EP, un lavoro scaricabile gratuitamente dal web.
Dopo aver curato le sue “cicatrici”, ora Slibe ci racconta il suo percorso, quella che lui stesso definisce la sua personale «lotta contro i demoni».
«Solo i più forti fanno a botte con la solitudine»:questa è la frase che potrebbe fornire una chiave di lettura a chiunque avesse intenzione di ascoltare il disco.
Slibe nei suoi pezzi parla di se stesso, esprime tutte le sue emozioni e sensazioni, senza dimenticare che è essenzialmente questo ciò che chiede l’hip-hop: verità. «Le persone vere sono vere già dal nascere», rappa. E Lumo, Mc ospitato in questo disco, gli fa eco: «Sono sereno perché sono me stesso»,
Slibe sottolinea anche come la finzione della classe politica ci renda schiavi e incapaci di vedere la realtà. Lui si discosta da questa società, e ce lo racconta attraverso il suo rap. Come fa sempre anche dal vivo, Slibe si scaglia contro chi swagga, contro chi canta e non dice nulla, contro chi queste cose le fa solo per moda.
«All’improvviso scrivi tutto sopra un foglio bianco, e stai bene perché scopri di avere il coraggio». A mio avviso è questo il rap che fa stare bene, che ti aiuta a vincere le battaglie, a conoscere i tuoi limiti, a superarli e a sconfiggere il Golia, inteso come il mostroche si nasconde dentro ognuno di noi.

CONDIVIDI
Tyrone Nigretti
Mi chiamo Tyrone, vivo a Milano ed ho 21 anni. Ho iniziato ad ascoltare il rap perché rispecchiava la mia persona: il rap dice le cose nello stesso modo con cui amo dirle io, in modo pungente ed efficace. Le prime recensioni le ho scritte con il desiderio di spiegare il rap e di dare un'interpretazione che desse peso e importanza ad ogni parola scritta nei testi. Questa passione si è intensificata a tal punto da desiderare di poter lavorare con il rap e per il rap. Grazie al rap, dal quale sono stato in qualche modo ispirato, ho scritto il mio primo libro: Fattore H, edito da Rizzoli.