E Amazon riduce le finestre (dei film)

13
0

Woody Allen, scritturato per dirigere una serie tv, era solo l’antipasto: Amazon produrrà una dozzina di film all’anno, li distribuirà al cinema e ovviamente li metterà in streaming sulla sua piattaforma Amazon Prime. Questo per contrastare Netflix. Ma soprattutto li metterà online entro 4/8 settimane invece delle canoniche 39/52. Quindi una drastica riduzione delle finestre (le windows), ovvero il tempo che di solito passa tra  l’ingresso in sala, la vendita del dvd, l’emissione online, il passaggio su tv a pagamento e il passaggio alle tv nazionali. I fondi stanziati saranno tra 5 e i 25 milioni a film. E ovviamente all’effetto finestra va aggiunto l’effetto pacco: l’acquirente Amazon è già acquirente di oggetti consegnati e di libri, cartacei e  scaricati. Se avete sceneggiature da sottoporre imbucatele qui

CONDIVIDI
Marco Bacci
Marco Bacci scrive di cinema, tecnologia e libri. Ogni tanto scrive romanzi. È un ex di molti lavori