Perfidia. L’inverno dell’anima

Angelo, 35 anni, sempre al bar del videopoker a parlare di niente in una Sardegna d'inverno che sembra un inverno dell'anima.

25
0

Perfidia di Bonfacio Angius
con Stefano Deffenu, Mario Olivieri, Noemi Medas

Angelo, 35 anni, sempre al bar del videopoker a parlare di niente in una Sardegna d’inverno che sembra un inverno dell’anima. Suo padre Peppino fa il conto dei giorni che gli restano da vivere e cerca di mandare Angelo fuori dal nido con le raccomandazioni politiche. Ma Angelo non guarda avanti. Sì, ogni tanto pensa che Gesù sa tutto, i buoni e i cattivi, e se uno finirà sotto un tram o con una ragazza dagli occhi buoni, per fare una piccola famiglia. Ci sarebbe una ragazza, a dire il vero. Ma sembra una battaglia persa prima di cominciare. Perfidia è un film sull’implosione, sulla resa, sull’Italia dove La vita è tutto un imbroglio, e tu devi per vivere devi stare in questo imbroglio. Bonifacio Angius è al suo secondo film dopo Sagrascia.  A Locarno 2014 è stato l’unico italiano in concorso

CONDIVIDI
Marco Bacci
Marco Bacci scrive di cinema, tecnologia e libri. Ogni tanto scrive romanzi. È un ex di molti lavori