La carta piange, ma l’ebook non ride…

13
0

La carta, si dice, ha un profumo, una consistenza una storia che il libro digitale non ha… La carta piange, il digitale ancora non ride. Dai dati AIE, Associazione Italiana Editori, gli italiani nel 2014 hanno speso per i libri come prima. Solo che nel 2010 gli italiani di più di 6 anni che leggevano un libro all’anno erano il 43 per cento e oggi sono il 41,4.
Però, se si sommano a quelli di carta  i libri digitali, con gli ebook la spesa cresce, sì, ma gli ebook presuppongono macchine per leggerli, cioè e-reader. In ogni caso libri di carta più ebook insieme rallentano il disastro degli anni scorsi, per cui diminuiscono le uscite su carta e  aumentano quelle in elettronica. La lettura di  libri digitali è cresciuta del 32 per cento. Uno dei problemi è l’IVA: quella di carta e quella elettronica si equivalgono …  La situazione è ancora nel mezzo del guado, o se preferite, a metà del libro.

CONDIVIDI
Marco Bacci
Marco Bacci scrive di cinema, tecnologia e libri. Ogni tanto scrive romanzi. È un ex di molti lavori