Fassbenber sarà Jobs. In tre parti: Mac, NEXT e iPod

36
0

Steve Jobs ritorna e sarà Michael Fassbender (ma quello della foto è un fotomontaggio preso dal Guardian). A 4 anni dalla morte del fondatore di Apple (a Palo Alto, il 5 ottobre 2011),  e dopo un primo film – Jobs di Joshua Michael Stern con Ashton Kutcher- che i fan non trovarono fondamentale,  parte finalmente l’atteso Steve Jobs diretto da Danny Boyle (dopo che si era parlato di David Fincher), con Michael Fassbender nel ruolo di Jobs (dopo che si era vociferato di Di Caprio ed era stato quasi scelto Christian Bale) e Seth Rogen in quello del partner di garage Steve Wozniak. Il biopic è ufficialmente strutturato sulla biografia bestseller di Walter Isaacson (Steve Jobs) sceneggiata dall’Aaron Sorkin di Social Network. Per ora si sa che è diviso in tre parti: la prima sulla nascita del Macintosh, la seconda sull’esilio di Jobs in NEXT, la terza sul grande ritorno in Apple e sulla nascita dell’iPod. I sacri luoghi della Silicon Valley che videro i primi passi di Jobs ora sono assediati dai fan che lanciano sui social foto rubate: questa viene da Instagram, opera di Bonnieyp, la cui vita, ora che ha visto Fassbender (“diabolicamente bello”)  è completa. Nel cerchietto Fassbender nei panni di Jobs e Jeff Daniels in quelli di Sculley, che lo mise in minoranza e lo allontanò da Apple. Se li riconoscete.

Schermata 2015-01-30 alle 21.59.03

 

 

CONDIVIDI
Marco Bacci
Marco Bacci scrive di cinema, tecnologia e libri. Ogni tanto scrive romanzi. È un ex di molti lavori