Se hai bisogno chiama. Il primo e l’ultimo Carver

25
0

Raymond Carver Se hai bisogno chiama Einaudi Super ET

Icarverl primo Carver e l’ultimo: dai racconti apparsi all’inizio degli anni ’60 solo sulle riviste, a quelli finali, gli ultimi a cui stava lavorando prima di morire,  scovati  più tardi nei cassetti dalla seconda moglie, Tess Gallagher, e fatti uscire  postumi.
Preziosa raccolta che Einaudi ripubblica  oggi con una nuova prefazione di Valeria Parrella, ci permette di leggere lì, nero su bianco, il percorso dei suoi antieroi, il cambiamento e la crescita di Carver, ma anche il suo genio fin da subito, prima e senza bisogno di nessun editor, la sua capacità di soffermarsi sui dettagli del quotidiano, illuminandoli e riempiendoli di  significato.

 

 

 

 

CONDIVIDI
Liana Messina
Liana Messina è nata e vive a Milano, ha studiato Filosofia e Psicologia, poi ha deviato verso il giornalismo. Ama tutto lo ‘Spettakolo’, ma da molti anni scrive soprattutto di cinema, sempre da free lance, perché è allergica a orari fissi, spazi chiusi e autorità. Ha lavorato per Max, Donna Moderna, Elle, Amica, e collabora stabilmente con D Repubblica fin dal primo numero; da 3 anni tiene la Rubrica Libri sul settimanale F.