Sanremo: i tweet più pungenti della prima serata

475
0

Di Festival di Sanremo, ormai lo si sa da un po’, ce ne sono due: quello all’Ariston, a colpi di acuti, e quello in rete, a colpi di tweet. Anche noi naturalmente ci siamo attivati, con il nostro account spettakolo_mag e l’hashtag #spettakoloasanremo. I tweet su Sanremo sono stati tantissimi, tanto da mandare in tilt il sistema, bloccando il profilo di moltissimi utenti. Insomma, se lo share televisivo di questa prima serata dovesse corrispondere al numero di internauti che l’hanno commentata sul social, il successo sarebbe assicurato.
Com’era prevedibile, di tweet positivi ce ne sono stati abbastanza pochi. D’altra parte era stata la stessa Malika, nell’anteprima del Festival, a dire quanta perfidia possa essere racchiusa in poche parole messe in rete e di quanto questa cattiveria la spaventi. Ma non è certo bastato questo ad ammansire i twittatori che, però, bisogna dire hanno avuto nei confronti della cantante un trattamento di favore, eleggendola all’unanimità regina di questa prima  serata.
Ma ora andiamo a vedere quali sono stati i tweet più divertenti di ieri.

Uno dei grandi bersagli è stato il comico Alessandro Siani che, dopo essere salito sul palco prendendo in giro un bambino in sovrappeso seduto in prima fila, si è beccato qualsiasi tipo di insulto sul social che non lascia scampo a nessuno. Complice una comicità da oratorio a cui era veramente difficile anche semplicemente accennare un sorriso. Contro di lui si è scagliata Selvaggia Lucarelli, una delle più attive della serata: «I bassi. I ciccioni. La Salerno – Reggio Calabria. Comicità d’avanguardia». Anche Michele Dalai ci va giù pesante: «In pochi minuti ha dato del ciccione a un bambino che voleva stringergli la mano e dell’abbronzato a Obama. No, non è Silvio».
Quanto alla musica, a sorpresa, uno dei brani più apprezzati è stato quello di Mauro Coruzzi (Platinette) e Grazia Di Michele. Twitta Paolo Giordano: «Stasera Mauro Coruzzi è andato oltre Platinette», e come dargli torto?
Altro brano piaciuto è stato quello di Nek, che su Twitter ha avuto l’approvazione di Paolo Belli e Nina Soldano.
Ma passiamo alla conduzione. Per ora di colpi di scena non se ne sono visti. Conti non ha entusiasmato e le due vallette Emma e Arisa non hanno lasciato il segno. Su Twitter i commenti si sono divisi – unanimi solo nello scagliarsi contro gli abiti di entrambe – tra chi ha preferito il candore di Arisa e chi l’emozione di Emma. Impossibile però non fare dell’ironia sulla totale dipendenza di quest’ultima dal gobbo, tanto che anche il nostro Massimo Poggini nella sua cronaca in diretta ha fatto notare che sembrava che la cantante stesse imparando a leggere proprio in quel momento.
Come dicevamo, il nome che ha messo d’accordo tutti è quello di Malika Ayane che, con la sua classe e la sua voce meravigliosa, è stata definita dalla maggior parte dei Twitter addicted «di un’altra categoria».
Per questa prima serata abbiamo terminato. Non ci resta che darvi appuntamento a domani, seguendo sempre @spettakolo_mag e usando l’hashtag #spettakoloasanremo.

CONDIVIDI
Laura Berlinghieri
Nata a Venezia, ma vivo a Milano. Classe '93. Diploma al liceo scientifico-linguistico, ultimo anno di Giurisprudenza all'Università di Padova e un Erasmus in Spagna. Tanti interessi: dalla scrittura alla musica, dai viaggi alla politica. Musicista per diletto e aspirante giornalista. Prime collaborazioni con Max/Gazzetta dello Sport, Radio Base di Mestre, Young.it e NonSoloCinema.com. Giornalista pubblicista, da cinque anni inviata alla Mostra del Cinema di Venezia.