Spielberg e Hanks sul ponte delle spie

69
0

Nuovo Spielberg in rampa di lancio: è un film di spionaggio ambientato negli anni della Guerra Fredda. Più precisamente tratterà la storia di James Donovan, un avvocato, supportato dalla CIA, incaricato di negoziare in gran segreto il rilascio di Francis Gary Powers, il pilota statunitense che venne abbattuto volava nei cieli dell’Unione Sovietica a bordo dell’aereo spia U2. Il titolo, Bridge of Spies e si rifà a un ponte realmente esistente a Berlino, che un tempo univa la zona est e quella ovest: conosciuto allora come “ponte delle Spie” perché fu spesso teatro di scambi di prigionieri tra i servizi segreti americani e quelli della Germania Est.
Per l’occasione Spielberg è tornato a lavorare con Tom Hanks che, dopo aver affiancato il regista in Salvate il soldato Ryan, Prova a prendermi e The Terminal, in quest’ultima fatica sarà l’avvocato Donovan. Altri attori del cast Mark Rylance, Amy Ryan, Alan Alda e Eve Hewson (la cancelliera Merkel non è nel film…).
La sceneggiatura, firmata in origine da Matt Charman (Suite Francese, al cinema dal 12 Marzo 2015) è stata revisionato e parzialmente riscritta dai fratelli Coen. Per la colonna sonora invece Spielberg si è affidato per la 27a volta  John William. Il film uscirà il 15 Ottobre 2015, ma nell’agenda di Spielberg sono già segnati i prossimi progetti: a breve sarà sul set di Il Grande Gigante Gentile, la  trasposizione di un libro per ragazzi scritto da Roald Dahl. E dirigerà il biopic tratto dall’autobiografia della fotografa di guerra Lynsey Addario,  It’s What I Do: A Photographer’s Life of Love and War. Le darà volto Jennifer Lawrence.

CONDIVIDI
Simone De Vita
Nasce nel lodigiano nel 1986, ottiene una laurea Magistrale in Lettere Moderne, scienze della letteratura, teatro e cinema. Scrive racconti, poesie, canzoni, e cerca di farlo con uno stile proprio... Perché come disse lo zio Buk , "Lo stile è una risposta a tutto."