Abbiamo scherzato…

531
0

Eh sì, ieri era il primo aprile e tradizionalmente si fanno gli scherzi, molto di più che a Carnevale. E anche io mi sono fatta prendere la mano rilanciando la notizia del ritiro dalle scena live del Boss, pubblicata da Backstreets, ovvero la fanzine più autorevole e più longeva tra quelle americane. La notizia era confezionata in maniera molto specifica, ricca di dettagli e particolari ingannevoli che però un vero fan springsteeniano avrebbe individuato alla terza riga. Insomma, la notizia – per quanto possibile – era altamente improbabile. Ce lo vedete voi Bruce a fare il cantante in un hotel-casinò ad Atlantic City come una vecchia gloria? Io personalmente no. Né in futuro, né soprattutto adesso.

Girando per il web comunque di bufale ne ho sentite e lette parecchie. Le più belle, e le più efficaci, quelle per intenderci che hanno scatenato più ansia e/o panico e/o speranza, sono quelle che seguono:

1. Un tour acustico da solo in partenza a maggio dall’Australia (come annunciato dal canale televisivo australiano 9 News).

2. Un disco in studio di inediti dal titolo Clear Smoke in uscita il 9 giugno (come twittato dallo “stesso” Springsteen!!!!) .55gjd.jpg

3. Un concerto il 30 aprile, unica data italiana, all’Expo Loves Music al Parco di Trenno a Milano (come riportato da Federico Durante sul sito di Radio Deejay).

4. Il concerto di chiusura dell’Expo di Milano il 31 ottobre (come riferito dai soliti… “bene informati”).

Insomma, ogni volta che si nomina Bruce Springsteen, si scatenano una marea di voci e sussurri incontrollabili, assolutamente impossibili da tenere a bada, che si rincorrono da una parte all’altra del mondo. Figuriamoci il primo aprile.

Per questo ieri ci siamo diverititi a leggere cosa si diceva in giro nel World Wide Web. Da domani – anzi da oggi – si torna “seri” e in cerca di notizie fondate. In giro già si dice che…

Stay tuned!

 

 

CONDIVIDI
Patrizia De Rossi
Patrizia De Rossi è nata a Roma dove vive e lavora come giornalista, autrice e conduttrice di programmi radiofonici. Laureata in Letteratura Nord-Americana con la tesi La Poesia di Bruce Springsteen, nel 2014 ha pubblicato Bruce Springsteen e le donne. She’s the one (Imprimatur Editore), un libro sulle figure femminili nelle canzoni del Boss. Ha lavorato a Rai Stereo Notte, Radio M100, Radio Città Futura, Enel Radio. Tra i libri pubblicati due su Luciano Ligabue: Certe notti sogno Elvis (Giorgio Lucas Editore, 1995) e Quante cose che non sai di me – Le 7 anime di Ligabue (Arcana, 2011). Uno (insieme a Ermanno Labianca) su Ben Harper, Arriverà una luce (Nuovi Equilibri, 2005) e uno su Gianna Nannini, Fiore di Ninfea (Arcana). Il suo ultimo libro, scritto con Mauro Alvisi, s'intitola "Autostop Generation" (Ultra Edizioni). Dal 2006 è direttore responsabile di Hitmania Magazine, periodico di musica spettacolo e culture giovanili.