La ricetta dei serial? È di cucina…

23
0

La cucina domina ormai qualsiasi palinsesto tv, il cibo è diventato il protagonista su tutte le reti televisive, l’invasione di padelle, ingredienti e piatti è totale. E anche le serie tv sono stati conquistate dalle ricette, da House of Cards a “Games of Thrones”, da “Orange is the new black” a “Walking dead”.  The-Walking-Dead-Carol-Cookies-Recipe-Card-AMCE da quest’ultima che partiamo per scoprire alcune prelibatezze, proprio dalla quinta stagione, in particolare dal tredicesimo episodio dove Carol conosce Sam, un ragazzino goloso, dicendogli che preparerà dei biscotti solo per lui a patto che non dirà nulla di quello che ha visto, altrimenti…Ora, conclusasi la serie, è stata svelata la ricetta segreta dei biscotti e la trovate sul blog del canale tv americano AMC con tanto di tempo di cottura e temperatura del forno. Frank Underwood della serie House of Cards ha un solo piatto che adora: le costolette in salsa BBQ. Nelle prime due stagioni si reca spesso da Freddy, una bettola di periferia dove il presidente degli States molla gli ormeggi e si allontana per pochi minuti dagli intrighi politici, abbandonando il bon ton imposto dalla Casa Bianca e mangiando con le mani. La ricetta è tuttora segreta. Game of Thrones sta per ritornare in tv (20 aprile su Sky Atalantic) e anche i sontuosi banchetti di corte riprodotti ormai anche in versione 2015 in molti ristoranti londinesi e americani.

 

Game-of-Thrones-A-Feast-of-Ice-and-Fire-The-Official-Companion-CookbookOltre al libro, A Feast of Ice and Fire: The Official Game of Thrones Companion Cookbook, anche nel blog ufficiale potrete trovare due ricettari che prevedono, oltre a piatti decisamente forti come le locuste speziate al burro di scamone, anche dei poco barbarici funghi stufati o tortine di marzapane. Ricette anche per Orange Is the New Black Presents: The Cookbook, il libro ufficiale della serie tv (in arrivo la terza stagione sul canale Mya) tutta al femminile dove vengono riportate le prelibatezze delle detenute di Litchfield dalle uova con gli spinaci di Miss Rosa al sandwich alla burrata di Piper alla Mexican Election di Maritza. Buon appetito.

CONDIVIDI
Tobia Dell'Olio
Sono del '68 e ascolto musica da sempre. La mia prima cassetta aveva sul lato a gli Alan Parson Project e sul b gli Imagination. Poi nel '79 la folgorazione grazie (infinite grazie, tantissime grazie!) all'insistenza di mio fratello: i Pink Floyd. Non contento negli anni successivi mi portò a spasso anche nel jazz e nella fusion. Da lì non mi sono più fermato, divorando ogni giorno musica e con la possibilità di farla ascoltare a tantissima gente grazie alla radio. Lavoravo infatti come speaker e mettevo "on air" la musica che più mi piaceva, senza imposizioni. Poco dopo ho iniziato a scrivere di musica e da circa 6/7 anni anche di serie tv e ho deciso di coinvolgervi in questa doppia mia passione.