Classifica FIMI: Lorenzo Fragola al primo posto

40
0

La Fimi ha pubblicato le classifiche di vendita per la settimana numero quattordici dell’anno, ovvero quella che va dal 31 marzo al 4 aprile.
Lorenzo Fragola col suo album 1995 entra direttamente alla numero uno, mentre il podio resta invariato rispetto a sette giorni fa: Jovanotti secondo col suo Lorenzo 2015 cc. e sempre terzi i tre tenorini de Il Volo con Sanremo grande amore. I Negrita, primi in classifica nella precedente settimana con il loro nouvo album 9 (qui trovate la nostra recensione), scivolano alla numero 5. 

Questa la top ten dei dischi più venduti in Italia, con la variazione di classifica rispetto alla settimana precedente:
1. Lorenzo Fragola – 1995 (new)
2. Jovanotti – Lorenzo 2015 cc (=)
3. Il Volo – Sanremo grande amore (=)
4. Madonna – Rebel heart (+1)
5. Negrita – 9 (-4)
6. Tiziano Ferro – Tzn – The best of Tiziano Ferro (=)
7. Marco Mengoni – Parole in circolo (-3)
8. J-Ax – Il bello d’esser brutti (-1)
9. Mark Knopfler – Tracker (-1)
10. Nek – Prima di parlare (=)

Nella classifica dei singoli digitali tutto invariato sul podio: rimane in testa da quasi due mesi consecutivi Ellie Goulding con Love me like you do, mentre al secondo posto troviamo Omi con il brano Cheerleader, e chiude il podio Uptown funk di Mark Ronson feat. Bruno Mars.

Questi i dieci singoli più scaricati in Italia la scorsa settimana:
1. Ellie Goulding – Love me like you do (=)
2. Omi – Cheerleader (=)
3. Mark Ronson feat. Bruno Mars – Uptown funk (=)
4. Rihanna, Kanye West, Paul McCartney – Fourfiveseconds (+2)
4. Hozier – Take me to church (-1)

6. Maroon 5 – Sugar (+3)
7. Marco Mengoni – Guerriero (-2)
8. Lorenzo Fragola – Siamo uguali (+3)
9. Ed Sheeran – Thinking out loud (-1)
7. James Bay – Hold back the river (-3)

 

CONDIVIDI
Andrea Giovannetti
Nato a Roma nel 1984, ma vivo a Venezia per lavoro. Musicista e cantante per passione e per diletto, completamente autodidatta, mi rilasso suonando la chitarra e la batteria. Nel tempo libero ascolto tanta musica e cerco di vedere quanti più concerti possibili, perchè sono convinto che la musica dal vivo abbia tutto un altro sapore. Mi piace viaggiare, e per dirla con le parole di Nietzsche (che dice? boh!): "Senza musica la vita sarebbe un errore".