Amazon Dash. La spesa con un dito

21
0

banner_20140411200618-197-2Sognate la lavatrice che vi ordina il detersivo quasi finito? Dovrebbe essere molto smart. Oggi Amazon propone un metodo più piatto e concreto, per ora solo ad alcuni utenti americani: Dash Button è un’etichetta/chiavetta wi-fi adesiva specializzata in un prodotto (quello nella foto è un detersivo): la appiccichi sulla lavatrice, quando il detersivo scarseggia premi il bottone e Dash Button il detersivo te lo manda a casa. E puoi farlo con un mucchio di prodotti. Il che significa un mucchio di etichette da attaccare dove ti è più comodo. Il servizio Amazon Fresh al momento funziona in certe zone della California, San Francisco e Seattle e costa 300 dollari l’anno. Può essere ulteriormente aumentato con il lettore Amazon Dash,  che ha più funzioni: lo punti sul codice a barre del prodotto e clicchi, o premi il tasto microfono e pronunci il nome del prodotto. Amazon te lo manda a casa in un furgone verde in borse verdi da restituire al giro dopo. Ovviamente etichette/chiavette e telecomando devono essere collegate all’internet di casa. Gli analisti la giudicano un’idea che integra in maniera concreta l’internet delle cose, ovvero l’ipotesi di riempire una casa di elettrodomestici intelligenti tutti in rete, che presuppone un’ottima rete e soprattutto un ecosistema di elettrodomestici che si parlino tra loro. Una casa domotica. Idea che fino ad oggi ha solleticato più i consumatori di documenti, film, musica, foto e libri che le massaie. Non è improbabile che in futuro Dash Button e il lettore Amazon Dash parlino con gli elettrodomestici smart che verranno. Lì il problema passerà dal consumismo all’intelligenza artificiale.

CONDIVIDI
Redazione
Spettakolo! nasce nel 2015 e si occupa di cinema, musica, travel, hi-tech. Alla Redazione di Spettakolo! collaborano varie figure del mondo del giornalismo (e non) desiderose di raccontare tutto ciò che per loro è "spettacolo" (appunto).