Addio a Percy Sledge. Mitica la sua “When a man loves a woman”

64
0

È morto Percy Sledge. Il cantante è deceduto nella sua casa di Baton Rouge, in Louisiana, stroncato da un cancro contro cui lottava dal 2014.
Nato il 25 novembre di 73 anni fa a Leighton, in Albama, raggiunse il successo nel ’66 con il singolo When a man loves a woman, che arrivò alla prima posizione della Billboard Hot 100, venendo inserita, anni dopo, al 53esimo posto nella lista delle canzoni più belle di sempre secondo Rolling Stone. Una popolarità continuata nel corso degli anni Settanta, cavalcati da Sledge come da uno dei protagonisti della scena soul e R&B. Dopo qualche anno di silenzio, una nuova ondata di successo attraversò il cantante, quando alla fine degli anni Ottanta la Levi’s decise di inserire la sua grande hit in un spot pubblicitario: la canzone tornò in testa alle classifiche di vendita inglesi e Sledge decise di incidere un nuovo album, Blue night, pubblicato nel 1994 e a cui collaborarono Bobby Womack, Steve Cropper, Mick Taylor e altri musicisti di fama mondiale. Ma la grande popolarità del cantante rimarrà per sempre legata nell’immaginario comune a quella When a man loves a woman che, raccontò lo stesso Sledge, si ispira alla vicenda che lo vide protagonista quando una ragazza lo lasciò per inseguire una carriera da modella.
Nel 2005 Sledge venne inserito nella Rock and Roll of Fame.

CONDIVIDI
Laura Berlinghieri
Nata a Venezia, ma vivo a Milano. Classe '93. Diploma al liceo scientifico-linguistico, ultimo anno di Giurisprudenza all'Università di Padova e un Erasmus in Spagna. Tanti interessi: dalla scrittura alla musica, dai viaggi alla politica. Musicista per diletto e aspirante giornalista. Prime collaborazioni con Max/Gazzetta dello Sport, Radio Base di Mestre, Young.it e NonSoloCinema.com. Giornalista pubblicista, da cinque anni inviata alla Mostra del Cinema di Venezia.