#U2Request Day: Bono, me la canti “Kite”?

L'iniziativa dei fan a un mese dalla partenza del tour mondiale dei quattro ragazzi di Dublino: un invito su Twitter a suonare anche le canzoni mai eseguite dal vivo.

114
0
Fonte: Facebook

Manca un mese esatto all’inizio dell’Innocence And Experience Tour degli U2, quale occasione migliore per dare qualche suggerimento sulla scaletta a Bono & Co.?

L’idea è quella di utilizzare l’hashtag #U2Request su Twitter nel corso della giornata del 14 aprile 2015 per suggerire qual è la canzone che vorreste sentire al prossimo concerto degli U2. Le regole per partecipare sono semplicissime:

  • ogni tweet può includere al massimo il titolo di UNA canzone e si possono consigliare tutte le canzoni che si vogliono, quindi usando più tweet
  • ogni tweet deve avere l’hashtag #U2Request
  • non includere nessun testo aggiuntivo, altrimenti il tweet rischia di non essere conteggiato
  • non taggare altri utenti
  • il tweet può contenere immagini in allegato
  • oltre al tweet, verranno conteggiati anche i Favourite e i Retweet
  • opzionale, ma consigliato: includere gli hashtag #U2 e #U2IETour

Quindi, per esempio, un tweet corretto può essere: Kite #U2Request #U2IETour #U2 

Questa proposta, nata alcune settimane fa quasi per scherzo dalla mente di un fan italiano (Angelo, su Twitter lo trovate come @Noodles105), è stata pienamente appoggiata da vari gruppi di fan sparsi in giro per il globo, addirittura dagli stessi U2 (che hanno ritwittato l’iniziativa).

Tra i promotori anche il giornalista Andrea Morandi (ha scritto il libro “U2. The name of love” nel quale commenta i testi dei quattro ragazzi di Dublino) e, a sorpresa, Steve Lillywhite (produttore storico di diversi album degli U2) che ha già fatto la sua richiesta:

Tutte le informazioni su come partecipare le trovate nell’evento ufficiale su Facebook

Nel caso non sapeste cosa consigliare, posso fornirvi un punto di partenza?

Leggi anche: U2: 10+1 canzoni che (forse) non hai mai ascoltato

CONDIVIDI
Riccardo Medana
Non ha ancora capito cosa farà da grande, ma per adesso ha in tasca una laurea magistrale in Ingegneria Informatica, fa lo sviluppatore Web freelance, collabora con il Politecnico di Milano e con varie società di comunicazione. Ama lavorare dietro le quinte e, in generale, "si ripete spesso che è fortunato" (cit.). Appassionato di musica, eventi e fotografia live, adora andare ai concerti e quando può si precipita sotto il palco a scattare. Si (pre)occupa della parte tecnica di Spettakolo.it (quindi se il server crolla è colpa sua).