Assaggi d’Opera in salsa “green” a Battipaglia

192
0

Dici Battipaglia e immediatamente ti viene in mente la mozzarella di bufala. Morbida ma consistente, delicata ma saporita: un gioiello della gastronomia italiana.

Ma la Campania, per fortuna, non si accontenta di questo semplice fiore all’occhiello; esistono realtà capaci di creare idee culturali innovative, amalgamando la proposta gastronomica con la musica, in un contesto paesaggistico mozzafiato.

Si tratta, in questo caso, dell’iniziativa Assaggi d’Opera: il gusto della musica all’aperto, un percorso musicale, enogastronomico e artistico, nei capolavori di Gioacchino Rossini, in occasione dei 200 anni dalla proclamazione dell’artista a direttore del teatro San Carlo di Napoli.

“Mangiare, amare, cantare e digerire sono i quattro atti di quell’opera comica che è la
vita”: così citava Rossini. E saranno i Giardini della Tenuta Porta di Ferro, a Battipaglia, ad ospitare, i prossimi 26 aprile, 17 maggio e 7 giugno (dalle 11:00 alle 18.00) un evento dedicato alle passioni e alle qualità di questo traordinario personaggio che era, al contempo, cuoco   provetto, amante dell’Opera e della buona cucina.

A rappresentare le sue opere, l’Ensemble Lirico Italiano, che eseguirà, in formazione
cameristica, un repertorio della grande tradizione, con l’utilizzo di trascrizioni originali
senza però perdere il colore “sinfonico” della loro esecuzione.

Ensemble Lirico Italiano
Ensemble Lirico Italiano

La rassegna prevede “Un Barbiere di Siviglia” il 26 aprile (riduzione della celebre opera rossiniana, per i solisti principali accompagnati da un quintetto d’archi); “La Cenerentola” il 17 Maggio (con lo scopo principale di arrivare ad un pubblico di giovani e giovanissimi) e, infine, “La Magia dell’Opera” il 7 giugno (con un’esecuzione di estratti da “La Bohème” di Giacomo Puccini e “La Traviata” di Giuseppe Verdi).

A dirigere l’orchestra sinfonica dei sapori lo chef Raffaele Vitale (una stella Michelin  – Casa del Nonno13 e Salumeria13 di Salerno)  che, con l’aiuto di chef emergenti del territorio campano, creerà, per questa occasione, un percorso ispirato alle ricette originali delle opere rossiniane.

L’Archi-Chef , da oltre 30 anni, studia le tradizioni gastronomiche della Campania, anche attraverso gli occhi di contadini, massaie e piccoli produttori locali; queste preziose influenze rispecchiano la sua cucina tradizionale e rivoluzionaria allo stesso tempo.

Lo chef Raffaele Vitale
Lo chef Raffaele Vitale

Tra profumi e colori, per la prima volta in diurna, l’Opera verrà eseguita nella straordinaria ambientazione dei Giardini della Tenuta Porta di Ferro, luogo di condivisione della cultura del verde, dove innovazione e rispetto della memoria agreste danno vita a paesaggi unici nel loro genere. Costantemente ampliati ed arricchiti, i Giardini della tenuta sono entrati a far parte del circuito Grandi Giardini Italiani (patrocinio per Expo 2015).

A chiusura di ogni appuntamento è prevista una visita tematica al parco secolare: le Fioriture il 26 aprile (alla riscoperta di fiori noti e meno noti, di alberi, erbacee perenni e rampicanti), le Rose il 17 maggio (varietà antiche e moderne, in una piccola collezione, raccontate attraverso i tanti colori e profumi) e l’Orto il 7 giugno (tra i pregiati ingredienti della cucina mediterranea, per ritrovare varietà tipiche e protagoniste della tradizione gastronomica campana.

Il programma dettagliato della manifestazione è reperibile sul sito www.assaggidopera.it

Non perdete l’occasione di tuffarvi tra profumi, suoni, sapori e colori di questa iniziativa. E se avete qualche giorno in più, la costa campana ha davvero molto da offrire, prima dell’assalto turistico estivo…

L’IDEA DA PORTARE A CASA: CRUDO DI SALMONE CON MOZZARELLINE DI BUFALA.

Niente di più semplice: disponete in una ciotola del carpaccio di salmone freschissimo e fatelo marinare mezz’ora in un’emulsione di aceto di riso, succo e scorze di limone bio, olio extravergine d’oliva, aglio e peperoncino, basilico, cipolla rossa affettata finemente, sale e pepe. Disponete il carpaccio su un piatto, decorando con mozzarelline di bufala.

Salmone marinato con mozzarella di bufala-rid

CONDIVIDI
Ivana Masiero
Da sempre amante e cultrice della buona cucina, grazie a una continua formazione e a una ricerca personale, ha intrapreso da alcuni anni la professione di cuoca a domicilio, dando vita a ricette che uniscono tradizione e innovazione (www.cuocacasa.com). Viaggiatrice appassionata, non manca mai, nel corso dei suoi soggiorni in Italia e all’estero, di ricercare ingredienti locali e, dove possibile, cucinarli sul posto. A volte infilandosi nella cucina di un ristorante ad Hong Kong, altre acquistando i prodotti al mercato e inventando cene sfiziose ovunque si trovi. A Milano, ha frequentato il corso di alta cucina presso l'Istituto di Cultura Enogastronomica Altopalato e i corsi dello chef Sergio Mei, presso l’Hotel Four Seasons. E’ consulente per l’ideazione dei menù del ristorante italo-baiano "Marinata" di Salvador de Bahia (Brasile), oltre che vincitrice di numerosi concorsi legati a Gambero Rosso Channel.