Cannes giorno 2. Mad Max, Garrone e il manga

19
0
Umimachi Diary: le attrici e i personaggi del manga

È il giorno di Mad Max Fury Road  fuori concorso e di Il racconto dei racconti di Garrone in concorso. Li recensiamo a parte, visto che i due film escono oggi.
Attesissimo (dal 2001) il ritorno di Mad Max , per la prima volta senza Mel Gibson, e soprattutto del suo pazzo creatore, il chirurgo regista George Miller, che dopo aver diretto la trilogia di Max Rockatansky (Interceptor, Interceptor il guerriero della strada  e Mad Max -Oltre la sfera del tuono) era passato con un volteggio all’Olio di Lorenzo, al maialino Babe e ai pinguini animati di Happy Feet. Stavolta Mad Max si sdoppia (c’è l’Imperatrice Furiosa e monca della Theron) e la storia è l’ennesimo supercombattimento motorizzato postcatastrofe nel deserto.


Garrone porta in inglese Lo Cunto de li Cunti napoletano in inglese sotto produzione francese tra fantasy e fiaba. C’è chi grida già al capolavoro e chi no. Da oggi è in sala.
L’altro film in concorso Umimachi Diary di Hirokazu Kore-eda è la storia di Yoshino, la seconda di quattro sorelle che abitano a Kamanura. Un mattino riceve notizia della morte del padre che non vede da quindici anni, quando divorziò da sua madre e si fece una nuova famiglia. Il funerale sarà il modo per incontrare la quarta sorella e con lei inventare una nuova famiglia. Il film è ricavato un manga di Akimi Yoshida.
An di Naomi Kawase apre il Certain Regard con una storia dolcemara: dolce perché l’epicentro è la pasticceria di Sentaro che propone dorayaki farciti di crema dolce di fagioli rossi, “an”, e amara e perché da quando si propone come cuoca la signora Toque i due prosperano e aprono le loro anime ferite…
One Floor Below di Radu Muntean è il secondo film del C.R.  Strana avventura di Patrascu che dopo essere stato testimone di un omicidio nel condominio, scopre che l’assassino è uno dei suoi strambi vicini di casa.
Per il centenario della nascita oggi passa Orson Welles: autopsia di una leggenda, il docu di Elisabeth Kapnist.

 

CONDIVIDI
Marco Bacci
Marco Bacci scrive di cinema, tecnologia e libri. Ogni tanto scrive romanzi. È un ex di molti lavori