Un film su Amy Winehouse al Festival di Cannes

48
0

Considerata una delle più talentuose artiste dell’ultima generazione, Amy Winehouse morì di overdose nel luglio del 2011, ad appena 27 anni. Ora, la sua storia è raccontata al cinema, in un film-documentario dal nome Amy che sarà presentato Fuori concorso al Festival di Cannes.
Ricca di immagini e filmati d’archivio inediti, la pellicola ha l’obiettivo di tratteggiare la personalità della Winehouse, raccontando gli aspetti meno noti della sua vita. Tutto questo tramite la sua musica: non solo colonna sonora, bensì trama stessa.
Del film, il regista Asif Kapadia dice: «Era successo qualcosa con Amy Winehouse. E io volevo capire come questo qualcosa potesse essere accaduto proprio davanti ai nostri occhi. Come può una persona morire così al giorno d’oggi? Non si è trattato di un episodio improvviso: in qualche modo sapevamo che sarebbe potuto accadere perché Amy stava percorrendo quella strada».
Dopo la première di sabato 16 maggio a Cannes, il film arriverà anche in Italia il 15, 16 e 17 settembre con distribuzione Nexo Digital e Good Film.

CONDIVIDI
Laura Berlinghieri
Nata a Venezia, ma vivo a Milano. Classe '93. Diploma al liceo scientifico-linguistico, ultimo anno di Giurisprudenza all'Università di Padova e un Erasmus in Spagna. Tanti interessi: dalla scrittura alla musica, dai viaggi alla politica. Musicista per diletto e aspirante giornalista. Prime collaborazioni con Max/Gazzetta dello Sport, Radio Base di Mestre, Young.it e NonSoloCinema.com. Giornalista pubblicista, da cinque anni inviata alla Mostra del Cinema di Venezia.