Bruce sul palco a Nyc

71
0

Il Boss a New York è di casa, soprattutto è negli eventi benefici. Anche quest’anno si è svolto il Kristen Ann Carr Fund Gala, serata in memoria della figlia di Dave Marsh e Barbara Carr, scomparsa nel 1993 per un sarcoma, a cui Springsteen è ovviamente molto attento. E’ stata proprio la storica manager dell’entourage del Boss, ad istituire questo gala di beneficenza ventidue anni fa per raccogliere fondi per la ricerca sul cancro e per migliorare tutti gli aspetti della vita dei pazienti, soprattutto di quelli più giovani.  La serata – A Night To Remember (e non potrebbe essere diversamente) – si è svolta sabato scorso, 16 maggio, al Tribeca Grill Loft. A fare gli onori di casa  Thom Zinny, anche lui componente di lunga data della famiglia springsteeniana in cui figura come regista dei video di Bruce e sorta di archivio storico.

KACF15_poster_1200px-620x882Per l’occasione Bruce ha riunito parte della band con cui ha girato il mondo nel Seeger Sessions Tour del 2006: Charlie Giordano (alla fisarmonica), Soozie Tyrrell (al violino e cori), Jeremy Chatzky (al contrabasso), Sam Bardfeld (al violino), Lisa Lowell (alla chitarra e cori), Ed Manion (al sax), Curt Ramn (alla tromba). A questi si è aggiunto Nils Lofgren comparso (quasi) a sorpresa con la sua leggendaria chitarra. Bruce ha suonato 4 pezzi: “Pay Me My Money Down”, “Oh Mary”, “Jesse James” e “My Oklahoma Home”.

Anche quest’anno – per incrementare i fondi – sono andati all’asta nel corso della serata una serie di cimeli e oggetti autografati e la possibilità di partecipare ad eventi rari come trascorrere un’ora con Tom Morello allo Chateau Mormant di Los Angeles per parlare della sua musica; la possibilità di vedere con Thom Zinny una serie di videoclip da lui realizzati per la Thrill Hill Vault (la casa di produzione che realizza tutti i video di Springsteen)  e  mai visti in precedenza. La possibilità di partecipare come ospite al programma radiofonico di Dave Marsh Live From E Street Nation.

A partire  da mercoledi 20 maggio ci sarà un’ulteriore asta online che metterà in palio altri oggetti di culto ed esperienze indimenticabili che andrà avanti fino al 10 giugno.

CONDIVIDI
Patrizia De Rossi
Patrizia De Rossi è nata a Roma dove vive e lavora come giornalista, autrice e conduttrice di programmi radiofonici. Laureata in Letteratura Nord-Americana con la tesi La Poesia di Bruce Springsteen, nel 2014 ha pubblicato Bruce Springsteen e le donne. She’s the one (Imprimatur Editore), un libro sulle figure femminili nelle canzoni del Boss. Ha lavorato a Rai Stereo Notte, Radio M100, Radio Città Futura, Enel Radio. Tra i libri pubblicati due su Luciano Ligabue: Certe notti sogno Elvis (Giorgio Lucas Editore, 1995) e Quante cose che non sai di me – Le 7 anime di Ligabue (Arcana, 2011). Uno (insieme a Ermanno Labianca) su Ben Harper, Arriverà una luce (Nuovi Equilibri, 2005) e uno su Gianna Nannini, Fiore di Ninfea (Arcana). Il suo ultimo libro, scritto con Mauro Alvisi, s'intitola "Autostop Generation" (Ultra Edizioni). Dal 2006 è direttore responsabile di Hitmania Magazine, periodico di musica spettacolo e culture giovanili.