All’autodomo di Monza tre giorni di rock

Il Brianza Rock Festival si svolgeraà il 12, 13 e 14 giugno. Con Bluvertigo, Eugenio Finardi, Subsonica, Afterhours, Bugo e altri. Morgan esorta i giovani cantanti a disertare i talent e frequentare di più la scena live

66
0

Il Brianza Rock Festival giunge alla quinta edizione. Oltre agli organizzatori, alla conferenza stampa di presentazione erano presenti Morgan, in qualità di direttore artistico, Eugenio Finardi e Bugo. Un cartellone di tutto rispetto con tre date per il weekend centrale di giugno da tenersi all’Autodromo di Monza. Si comincia venerdì 12 con Bluvertigo: Morgan e soci sembrano quantomai interessati a riprendere le fila del discorso al punto che hanno ripristinato la formazione originaria con Andy alle tastiere e sax, Livio Magnini alla chitarra, Marco Pancaldi alla chitarra, Sergio Carnevale alla batteria e ovviamente Morgan che non ha mancato di rilasciare dichiarazioni riprese poi da tutti i media circa la sconvenienza per i ragazzi di partecipare ai talent per emergere nel mondo della musica. Una dichiarazione che potrebbe essere letta come contraddittoria per uno che ha molto frequentato l’ambiente televisivo attorno a X Factor. Morgan però, da artista sincero e estroverso, ha voluto mettere sull’avviso le aspettative di migliaia di ragazzi che tentano la carta del successo senza calcare le scene dei concerti. Discorso logico, collegato a quello che invece succederà al Brianza Rock Festival da lui promosso. Non a caso ad aprire i vari concerti ci saranno delle giovani band, ma torniamo al calendario.

Venerdì 12 giugno prima dei Bluvertigo, che tornano nella loro città dopo quasi vent’anni di assenza, dal 1996, si esibiranno i Santa Margaret ed Eugenio Finardi, che ha accettato la proposta di Morgan di condivisione del palco.

Sabato 13 giugno ci sarà il ritorno live dei Subsonica, dopo il grandissimo successo invernale del In Una Foresta Tour. Ogni loro concerto è un trionfo di musica e tecnologia, grazie alla cura maniacale che da sempre la band dedica al suono e alle immagini. Prima di loro Jack Jaselli e Bugo, fortemente voluto da Morgan, presente alla conferenza con un’improbabile vestaglia.

Infine, domenica 14 gran finale con gli Afterhours di Manuel Agnelli anticipati da Io?Drama e Aim.

Sul palco del Brianza Rock Festival saliranno anche i vincitori di Rockin’ The School, il contest di band emergenti che si sono esibite sul palco del Rock’n Roll di Rho. Sono risultati vincitori i Mataleòn, Sandflower e Mr.Kite.

La nuova area concerti è il fronte Paddock dell’Autodromo, una location suggestiva che potrà accogliere oltre ventimila persone. Sono stati predisposti un palco nuovo, un’area ospitalità, un ristorante, le birrerie e diverse zone d’intrattenimento.

Brianza Rock Festival si estende anche alla Villa Reale di Monza con una Mostra Collettiva D’Arte Contemporanea con concorso a premi dedicata ai giovani artisti del territorio, con ingresso gratuito dal 4 fino al 21 giugno.

Ingresso 20 euro a serata. Clicca qui per info e aggiornamenti.

CONDIVIDI
Giordano Casiraghi
Nato in Lombardia, prime collaborazioni con Radio Montevecchia e Re Nudo. Negli anni 70 organizza rassegne musicali al Teatrino Villa Reale di Monza. È produttore discografico degli album di Bambi Fossati e Garybaldi e della collana di musica strumentale Desert Rain. Collabora per un decennio coi mensili Alta Fedeltà e Tutto Musica. Partecipa al Dizionario Pop Rock Zanichelli edizioni 2013-2014-2015. È autore dei libri Anni 70 Generazione Rock (Editori Riuniti, 2005) e Che musica a Milano (Zona editore, 2014).