Poesia e musica: les liaisons dangereuses

50
0

Il connubio tra poesia e musica si perde nella notte dei tempi, da quando i poeti si accompagnavano con la lira (da qui lirica) o con altri strumenti, a fiato e percussivi. Lasciamoci trasportare da sensazioni e ricordi, andiamo nella San Francisco dei primi anni ’60, con il gruppo dei Fugs, fondato dai poeti Beat Ed Sanders, Tuli Kupfenberg e altri, tra cui Ken Weaver. L’idea era di fondare un gruppo che miscelasse rock, satira, poesia, folk. L’area ribolliva di talenti artistici, l’epoca era quella delle ribellioni alla società borghese. Non a caso i Fugs strinsero legami con Frank Zappa con gli altri poeti Beat.

doors

Un altro gruppo che diede alla poesia una parte importante furono ovviamente i The Doors, californiani anch’essi e guidati da un poeta che si scoprì cantante, James Douglas Morrison, ma di lui si sa tutto, essendo divenuto un’icona planetaria. Jim Morrison volle essere soprattutto un poeta, innamorato e influenzato da Blake e Rimbaud. Altri rocker che hanno frequentato la poesia sono Lou Reed, che ha scritto una sorta di remake delle poesie di Poe nella sua opera The Raven, Patti Smith, che ancor più di Morrison è poeta prestata al rockbiz, Billy Corgan (Smashing Pumpkins), che pubblicò anche alcuni libri di poesie.

Nick-Cave-nick-cave-24610507-300-425

Nick Cave, poeta e romanziere oltre che grande cantante, Leonard Cohen, già autore di romanzi di ottimo livello come “Il gioco favorito” e “Belli e perdenti” e autore di poesie e di testi di canzoni tra i più belli della storia del rock, gli stessi David Crosby, Bruce Springsteen, James Taylor, Tom Waits hanno avuto influenze più o meno marcate e dichiarate di poeti e scrittori, dei quali si sentono echi nei loro testi. Negli anni ’60, tutto il rock progressive fu fortemente influenzato dalla poesia e letteratura.

Sinfield

Pete Sinfield (foto sotto), poeta e letterato amante di Shakespeare, Blake, Shelley, scrisse testi per King Crimson, Roxy Music, Emerson Lake & Palmer, la poetessa Betty Thatcher scriveva i testi dei Renaissance, Keith Reid quelli dei Procol Harum, Peter Hammill fu il brillante poeta-paroliere dei Van der Graaf. Peter Gabriel, cantante dei Genesis e autore di testi molto “letterari” frutto di letture accanite, in uno dei suoi album solisti dedica all’immensa poeta Anne Sexton la canzone Mercy Street, da un’omonima poesia.

Talyesin Purple

Anche i Deep Purple scelsero come titolo del loro secondo album The book of Talyesin il nome di un leggendario poeta della corte di Camelot e Jon Lord e Roger Glover, rispettivamente tastierista e bassista, misero in piedi una vera e propria opera rock, The Butterly Ball su un poema ottocentesco di William Roscoe.

 

 

 

CONDIVIDI
Paola Torano
Sono nata nel 1965. Amante della letteratura, fotografia, arte. "Genio è l'uomo capace di dire cose profonde in modo semplice." ( Charles Bukowski ) il mio credo!