Che bomba, Madh: esce il primo album, Madhitation

61
0

Madhitation
di Madh
Voto: 6.5
Sony Music 

Dopo i tre inediti apri-pista, esce oggi il primo album da solista di Marco Cappai, in arte Madh. Il secondo classificato dell’ultima edizione di X-Factor, a sette mesi dalla finale del talent griffato Sky, ha pubblicato Madhitation, titolo che riconduce ad un immediato gioco di parole tra il suo nome d’arte e la meditazione che riassume il concept dell’album. Album seguito, nel suo percorso artistico, da Fedez che ha lavorato con il sardo durante e dopo X-Factor con Newtopia.
Il disco è una felice nuova proposta nell’immenso mare del mainstream italiano, in cui mancava un elemento di cambiamento simile e perlopiù riconducibile a sonorità di stampo internazionale, come ammesso dallo stesso Madh in sede di presentazione del disco.
Il tempo – ha confessato – non è stato molto per via delle cinquanta date nei vari club in cui ha girato dopo l’esperienza televisiva e il lavoro è frutto di una contaminazione di genere talmente ampia da non esser circoscrivibile in una cosa sola. Madh ha sperimentato molto, ha fatto viaggiare la sua musica su mezzi diversi ed evitato catalogazioni. Il sound è potente, ma non invasivo. L’impostazione del disco procede per immagini. Powa-Faya rievoca le strade di Istanbul, Kyoto Mind è un evidente richiamo al Giappone e alla sua filosofia orientale cui Madh è molto affezionato e che lascia tracce sparse nel resto dell’opera. Spicca l’ultimo inedito River, intreccio psicologico di un uomo a metà tra il crollo e la felicità. Senza dimenticare Sayonara, motore del disco (oltre 3 milioni di visualizzazioni su Youtube e doppio platino), riproposta anche come pezzo struggente in una versione acustica. Si fanno luce anche Triangle e Vai, l’unico pezzo in italiano delle tredici tracce totali.
Restano da verificare i margini di successo di un prodotto senza dubbio valido e che ha già scardinato tutte le classifiche digitali, classificandosi immediatamente al primo posto sul circuito di iTunes.

TRACKLIST

Sayonara
Boomerang
Triangle
Gong (Feat.The Strangers)
River
Tree (Feat.Anna Tifu)
Eyes on You
Powa-Faya
Kyoto Mind
Vai
She (Feat.Arpxp)
Madhitation (Feat.The Strangers & Lukra)
Sayonara (Acustic Version)

CONDIVIDI
Marco Fornaro
Ho 18 anni e ospiti della mia play-list sono perlopiù Bob Dylan, De Gregori, i Pink Floyd e tanti altri artisti che mi convincono di essere nato nell'anno sbagliato. Amante di (quasi) tutti i generi possibili, scrivo anche di sport. In due libri a trenta mani ho pubblicato Che Storia la Bari e La Bari siete voi, giusto per render chiara la passione per il biancorosso. Sogni nel cassetto: viver di romanzi e stappare una bottiglia di GreyGoose sui colli bolognesi con Cesare Cremonini.