The Reach – Caccia all’uomo. Anzi, al povero

Ricco cattivo per restare ricco fa battuta di caccia alla sua guida

106
0

The Reach – Caccia all’uomo
di Jean-Baptiste Léonetti
con Michael Douglas, Jeremy Irvine, Hanna Mangan Lawrence, Ronny Cox, Martin Palmer.
Voto 6

C’è Michael Douglas in una delle sue estreme imitazioni di uccello rapace. Qui si chiama Madec, ed è sempre al telefono satellitare per affari di miliardi con la Cina (che produrranno tanti disoccupati americani: vergogna!). Sembra il Gordon Gekko di Wall Street che va a farsi una battuta di caccia nel deserto di Mojave: Suv a sei ruote con forno e frigorifero (ce l’ha solo lui in America), fucile austriaco con mirino svedese e treppiede di dove non sappiamo, falsa licenza di caccia, tasche piene di soldi  per corrompere lo sceriffo locale e per di più accompagnato dal giovane vicesceriffo e guida Jeremy Irvin, che sembra un fotomodello che ha appena perso una fotomodella (Hanna Mangan Lawrence) e rosica perché lei va al college e lui è povero. Allora il capitalista che vuole cacciare fuori stagione il Big Horn (o pecora delle Montagne Rocciose) stuzzica e corrompe il giovanotto, gli sbatte in faccia la sua ricchezza antiecologica, spara controluce a quella che crede una pecora e accoppa un cacciatore eremita locale, trova che giustificarsi sia una perdita di tempo, incastra la sua guida e la manda nuda nel deserto. Dove chiunque morirebbe arrostito entro mezzogiorno, ma Irvine no, anzi, si abbronza e fugge a piedi nudi inseguito dal capitalista in Suv. La vecchia generazione corrotta e bieca contro la giovane, che conosce i segreti della natura e del defunto cacciatore eremita (forse il regista ha visto il film Sposa contro assegno, dove James Cagney pilota e un’ereditiera capricciosa atterravano nel deserto e trovavano il rifugio sotterraneo di un eremita ex cercatore d’oro). Un altro film sul capitalismo selvaggio. Qui vincono i buoni. Forse

 

 

CONDIVIDI
Marco Bacci
Marco Bacci scrive di cinema, tecnologia e libri. Ogni tanto scrive romanzi. È un ex di molti lavori