La miccia di “Rapper’s Delight”

39
0

Salve ragazzi, innanzitutto mi presento, mi chiamo Cristiano Baccini, ma tutti fin da poche ore dopo la mia nascita mi chiamano Pillu. Quella che stiamo per intraprendere assieme è una “passeggiata” nel mondo della musica black, ovvero Rap, Hip Hop ed R&B principalmente perché questo sound che io tanto amo ora, ahimè, va molto di moda ed a mio parere non conoscere la storia del genere ed alcuni pezzi immortali che l’hanno caratterizzato soprattutto negli anni d’oro è un po’come mangiare il cornetto Algida senza essere a conoscenza della punta al cioccolato che c’è alla fine. Chiarisco subito che non voglio avere la presunzione di stabilire cosa è bello e cosa è brutto, perché fortunatamente il gusto musicale è qualcosa di assolutamente democratico, ma l’idea mi è nata ascoltando tanti “baluardi” odierni del genere che a mio personalissimo parere hanno poco a che vedere con quella musica che ho tanto amato ed amo. Per questo ho voluto provare ad essere una guida in questo itinerario che comprenderà 8 appuntamenti che partono dalla nascita fino all’arrivare ai giorni nostri: qualche parola, qualche video da vedere ed ascoltare e, perché no, uno scambio di opinioni… Enjoy it!

La miccia di Rappers Delight

SugarHill Gang Vi risparmio tutto il sermone sull’Africa e sulla nascita di una musica di “protesta”, perché ormai lo si può leggere anche su wikipedia, ma cerco subito di focalizzare l’attenzione su come l’orecchio della gente cadde su questo nuovo suono…particolare, a tratti per molti anche noioso, ma estremamente coinvolgente. I primi a portare tale ritmo per le strade furono DJ Kool HercDJ Afrika Bambaataa, precursori di qualcosa che probabilmente nemmeno loro immaginavano quanto sarebbe diventato grande. Il ritmo avvolgeva le strade dove giovani si radunavano per ballare e per sfogare le proprie frustrazioni: erano gli MC (maestri di cerimonia) che parlavano al loro pubblico accompagnandosi sul ritmo. Ovviamente era palese che il suono ed il ritmo erano l’evidenza di una musica figlia degli altri generi, si poteva chiaramente evincere l’infuenza funk del “Godfather of soul” James Brown o le tipiche ritmiche Dub, ovvero una sottospecie di raggae che la Zulu Nation mischiava nelle nuove creazioni, ma non furono loro i primi a proporre questa nuova musica al grande pubblico.

I primi ad avere un appoggio dalle major di allora per proporre l’hip hop al grande pubblico furono Wonder Mike, Big Bank Hank e Master Gee, ovvero la Sugarhill Gang che nel 1979 portò per la prima volta nelle orecchie del pubblico quella che è una vera e propria pietra miliare della musica black americana. Era il 1979 e le radio cominciarono a passare Rappers Delight.

https://www.youtube.com/watch?v=cELt9nCWY_0

Fu anche il caso di creare un “radio edit” di questo pezzo visto che l’originale durava addirittura 15 minuti, fatto sta che questo giro di basso fece innamorare il mondo della nuova musica (8 milioni di copie vendute) e spalancò le porte a tanti precursori di questo nuovo genere e stimolò tanti curiosi imitatori (è dei tempi attuali un pezzo di Marrachash con Neffa dal titolo Nella macchina dove il rapper nella strofa “omaggia” chiaramente lo stile della Sugarhill) .

Afrika BambaataaRiuscì finalmente ad ottenere il giusto riconoscimento anche il “papà” di questo nuovo mondo, difatti nel 1980 si lanciò finalmente la oltre trentennale carriera discografica di Afrika Bambaataa che portò la Zulu Nation nel mondo della musica per tutti, dopo aver aiutato grazie al suo movimento a ridurre la guerra tra gang per le strade. Ma il vero e proprio boom discografico per colui che al secolo ha il nome di Kevin Donovan arrivò nel 1985 quando grazie all’unione con la Soulsonic Force prese vita l’immortale Planet Rock, simbolo assoluto di quella che viene chiamata Old School.

https://www.youtube.com/watch?v=9lDCYjb8RHk

Run Dmc Prima di lasciarvi credo ci siano un paio di tasselli che assolutamente devono essere aggiunti a questo scacchiere per passare al prossimo appuntamento: nel 1983 nacque una delle formazioni storiche della musica Rap, coloro che a detta di molti sono i padri di quello che è l’Hip Hop e soprattutto i primi capaci di sperimentare mescolando questo nuovo suono con altri. Loro sono i RUN DMC, esplosi alle orecchie del grande pubblico con King Of Rock del 1985.

https://www.youtube.com/watch?v=NMeIJVfcccM

Ma resi immortali alle orecchie del grande pubblico anche ai giorni d’oggi grazie a pezzi come It’s Tricky.

https://www.youtube.com/watch?v=l-O5IHVhWj0

Ma soprattutto nel 1986 prese vita in collaborazione con gli Aerosmith la prima vera unione tra la musica Rap e la Chitarre Elettrica tipica del sound rock. Walk this way.

https://www.youtube.com/watch?v=4B_UYYPb-Gk

Con questo, ragazzi, vi saluto e vi do appuntamento al prossimo passo dove salteremo diversi anni in avanti andando a conoscere meglio Tupac Amaru Shakur e Christofer Wallace aka The Notorious Big, addentrandoci nel loro sound e nella loro rivalità.

Stay tuned!

CONDIVIDI
Pillu
Tutti mi chiamano Pillu da pochi giorni dopo la mia nascita, a Roma nel 1980. Musicalmente nasco e cresco nella Black dove mi sono cimentato e mi cimento sia come rapper che come DJ. La musica è una costante nella mia vita e nella mia mente, che fa voli pindarici. Ogni situazione che vivo ha un motivo di sottofondo. Amo ogni genere musicale purchè mi trasmetta qualcosa, che sia Giovanni Allevi o Skrillex, perchè il suono deve colpirmi l'anima ed accompagnarmi nella pellicola che scorre nella mia testa.