Rolling Stones e Ligabue re dei live nel 2014, Vasco giù dal podio

4082
0

La SIAE ha pubblicato l’Annuario dello spettacolo relativo all’anno 2014, con i dati ufficiali di presenze dei dieci concerti di musica leggera più visti nello scorso anno.
Ovviamente i concerti a San Siro la fanno da padrone, essendo il più capiente impianto italiano per la musica live, ma il primato spetta ai Rolling Stones e al loro concerto-evento del 22 giugno scorso al Circo Massimo: ben 71.521 paganti per l’unica tappa italiana del tour 14 on fire della band britannica.
Gli altri due gradini del podio li occupa Ligabue con i due concerti tenuti allo Stadio Meazza per il Mondovisione tour: 65.012 spettatori per il concerto del 7 giugno e 64.566 per quello del giorno precedente.
Subito sotto si attesta Vasco con due dei quattro concerti tenuti a Milano per il Live Kom 014: al quarto posto lo show del 5 luglio con 59.436 presenze, subito dietro l’ultima data, quella del 10 luglio, con 59.431 paganti. C’è anche posto per il primo dei quattro concerti milanesi del Blasco, tenutosi il 4 luglio, che va a chiudere la top ten con 58.437 spettatori.
Scorrendo la classifica troviamo ancora Ligabue protagonista, con i due concerti allo Stadio Olimpico di Roma, che hanno fatto segnare rispettivamente 59.229 presenze il 31 maggio per il sesto posto e 58.483 il 30 maggio per la nona piazza.
Altri due concerti, entambi a San Siro, sono entrati tra i dieci più visti dell’anno scorso e sono quello dei Modà del 19 luglio a cui hanno assistito 58.879 persone e quello degli One Direction del 28 giugno con 58.696, rispettivamente al settimo e all’ottavo posto.

Questa la tabella riepilogativa pubblicata nell’Annuario dello spettacolo 2014 distribuito dalla SIAE:

annuario spettacolo 2014

CONDIVIDI
Andrea Giovannetti
Nato a Roma nel 1984, ma vivo a Venezia per lavoro. Musicista e cantante per passione e per diletto, completamente autodidatta, mi rilasso suonando la chitarra e la batteria. Nel tempo libero ascolto tanta musica e cerco di vedere quanti più concerti possibili, perchè sono convinto che la musica dal vivo abbia tutto un altro sapore. Mi piace viaggiare, e per dirla con le parole di Nietzsche (che dice? boh!): "Senza musica la vita sarebbe un errore".