Come ti rovino le vacanze. Nuova generazione

Continua la saga dei Griswold in vacanza. Tocca al figlio di Chevy Chase

26
0

Come ti rovino le vacanze
di John Francis Daley, Jonathan M. Goldstein.
con Ed Helms, Christina Applegate, Chevy Chase, Beverly D’Angelo, Skyler Gisondo.
Voto 6–

Sesto sequel ma anche reebot, e in fondo una forma di accompagnamento cinematografico della vita degli spettatori attraverso le generazioni di National Lampoon Vacation, ovvero la famiglia Griswold guidata dal padre Chevy Chase che andava in vacanza attraverso l’America con una giardinetta e ne combinava di tutti i colori. Era la prima comicità demenziale, nasceva dalla costola della rivista universitaria di controcultura pop che aveva generato il film Animal House.
In questo film il figlio di Chevy Chase (Helms) cresciuto,  è un pilota di linea aerea di serie C, con una moglie serenamente infelice, un figlio maggiore “sensibile” (troppo colto? a rischio gay?) e uno minore bullo ai limiti della piscopatia, che attraversano l’America e hanno avventure demenziali: girare con una macchina albanese dai comandi incomprensibili, affrontare fantasmi sessuali in famiglia, cercare di fare sesso sul monumento all’incrocio di quattro stati, scambiare una fogna a cielo aperto per una sorgente di acqua solforosa e altre cose programmaticamente fuori dalle righe per approdare al concetto che la felicità non viene dalla ricchezza ma dalla curiosità. È un cinema che strizza l’occhio al demenziale post fratelli Farrelly (difficile da gestire) che non riesce mai a sfiorare il surreale e strappa pochi sorrisi e troppi déjà-vu. Alla fine i Griswold si ricongiungono al padre Chevy Chase ed è chiaro che ci saranno sequel per generazioni e generazioni.

CONDIVIDI
Marco Bacci
Marco Bacci scrive di cinema, tecnologia e libri. Ogni tanto scrive romanzi. È un ex di molti lavori