David Gilmour: svelata la band per il tour europeo

394
0

Mancano ormai meno di venti giorni alla partenza del tour di David Gilmour, con l’esordio che avverrà a Brighton il 5 settembre in una sorta di “showcase”, per poi passare alla partenza vera e propria da Pula, in Croazia, il 12 settembre, prima delle due date italiane il 14 all’Arena di Verona ed il 15 all’Ippodromo del Visarno a Firenze (biglietti sold out da mesi).
In una recente intervista al mensile Rolling Stone, l’ex chitarrista dei Pink Floyd ha svelato i nomi dei componenti della band che lo accompagnerà in questo breve tour europeo, quasi la stessa che lo ha accompagnato nel tour 2006, e che sarà formata da Steve DiStanislao alla batteria, Guy Pratt al basso, Phil Manzanera alle chitarre, Jon Carin e Kevin MacAlea alle tastiere (quest’ultimo va a sostituire il compianto Richard Wright). Mancava un ultimo componente, ed è stato egli stesso a svelarsi su Facebook: Theo Travis, sassofonista che sostituirà Dick Parry, per decenni sia nei dischi dei Pink Floyd che dal vivo.
Sempre nella stessa intervista, Gilmour ha dichiarato che non sarà più eseguita Echoes dal vivo, in quanto “non sarebbe corretto nei confronti di Rick”, ma che continuerà a suonare le canzoni dei Floyd che sentirà adatte per questo tour.
E proprio a Richard Wright è dedicata una canzone del prossimo album (Rattle that lock, in uscita il 18 settembre, qui tutte le info), dal titolo A boat lies waiting, che prende spunto dalla passione per le barche dell’amico tastierista per ricordarlo.

Le date del tour europeo (tutte sold out):
5 settembre: Brighton, UK
12 settembre: Pula, Croazia
14 settembre: Verona, Italia
15 settembre: Firenze, Italia
17 settembre: Orange, Francia
19 settembre: Oberhausen, Germania
23, 24, 25 settembre, 2 e 3 ottobre: Londra, UK

Qui sotto il video ufficiale del singolo, che dà anche il titolo all’album: Rattle that lock

CONDIVIDI
Andrea Giovannetti
Nato a Roma nel 1984, ma vivo a Venezia per lavoro. Musicista e cantante per passione e per diletto, completamente autodidatta, mi rilasso suonando la chitarra e la batteria. Nel tempo libero ascolto tanta musica e cerco di vedere quanti più concerti possibili, perchè sono convinto che la musica dal vivo abbia tutto un altro sapore. Mi piace viaggiare, e per dirla con le parole di Nietzsche (che dice? boh!): "Senza musica la vita sarebbe un errore".