Al via il 3 settembre il Cazzago Sitis Laif

492
0

Torna il Cazzago Sitis Laif, consueto appuntamento musicale di fine estate a Cazzago, cittadina del veneziano, da diversi anni ormai punto di riferimento del fermento artistico veneto. Anche in questa edizione elemento centrale saranno i più giovani: cinque sono le band finaliste del contest rivolto ai musicisti emergenti che si “sfideranno” già la prima sera, sotto lo sguardo (e, per meglio dire, l’orecchio) attento dei giudici Giò Alajmo, storico giornalista del Gazzettino che per Spettakolo! gestisce il blog Giò on the rock, Francesco Verni, giornalista del Corriere del Veneto, e Giovanni Rocky Giò Gatto, chitarrista e voce dei Rumatera. Protagonisti saranno quindi Sudden, Trick Play, Skarega e Drunken Lullabies, band votate dai tre giudici; Headline, gruppo che ha ottenuto le preferenze del web. La serata, che avrà luogo il 3 settembre, vedrà anche la reunion dopo dieci anni dei DePress, band di soli giornalisti capitanata dal tastierita-giornalista-giurato Giò Alajmo. A introdurre i concerti, il musicista Fabio Poli e il giornalista di TV7 Emiliano Schincaglia.
885909_10203009953792714_8248175470919691958_oProtagonista della giornata successiva sarà invece il rapper Brusco; la serata del 5 settembre sarà a tutto reggae con i giovani Patois Brothers, nuovamente sul palco del Cazzago Sitis Laif dopo avervi suonato alcuni anni fa come finalisti del contest per artisti emergenti.
Doppio appuntamento il 6 settembre con i bolognesi Animarma e gli Arnales, gruppo di musica elettronica, collettivo di artisti e musicisti.
Quella del 7 settembre sarà una giornata un po’ particolare. Cazzago purtroppo è recentemente finita agli onori della cronaca per l’uragano abbattutosi l’8 luglio sulla riviera del Brenta, e proprio la cittadina veneziana è stata la più colpita dal disastro naturale. Per questo, i ricavi della serata del 7 settembre saranno interamente devoluti alla popolazione di Cazzago colpita dal tornado. Certo, il programma sarà particolare anche sotto un altro punto di vista: andrà in scena infatti la consueta gara di rutti, da sempre presente nel cartellone del festival, presentata da il Bullo (cantante dei Rumatera) ed Herman Medrano. Ospite d’eccezione, un personaggio dal nome onomatopeico, Rutt Mysterio, detentore del record mondiale nella categoria rutto in lungo.
Gran finale, l’8 settembre, con il concerto dei Rumatera, punk band di Cazzago, i testi delle cui canzoni sono rigorosamente in dialetto veneziano, e che conta da diversi anni migliaia di fan in tutto il Veneto e non solo.

 

CONDIVIDI
Laura Berlinghieri
Nata a Venezia, ma vivo a Milano. Classe '93. Diploma al liceo scientifico-linguistico, ultimo anno di Giurisprudenza all'Università di Padova e un Erasmus in Spagna. Tanti interessi: dalla scrittura alla musica, dai viaggi alla politica. Musicista per diletto e aspirante giornalista. Prime collaborazioni con Max/Gazzetta dello Sport, Radio Base di Mestre, Young.it e NonSoloCinema.com. Giornalista pubblicista, da cinque anni inviata alla Mostra del Cinema di Venezia.