Per amor vostro. Muori, e poi vedi Napoli…

Vita infelice di Anna, madre, moglie, complice in una Napoli infame e lisergica

31
0

Per amor vostro
di Giuseppe M. Gaudino
con Valeria Golino, Massimiliano Gallo, Adriano Giannini, Elisabetta Mirra, Edoardo Crò.
Voto 7

Un marito fetente di schifezza dirompente, una figlia irrequieta tra fidanzati e cellulari, un figlio che vuole una vita normale (è sordomuto, e agli occhi delle malelingue è una punizione di dio), i vecchi genitori che premono per il denaro, l’amico che ha perso il lavoro e dice che gliel’ha rubato lei. Povera Anna che si è fatta anche il riformatorio per salvare qualcun altro. Povera Anna che scrive a mano i “gobbi” per gli attori smemorati delle telenovele partenopee. Trovasse lì un po’ d’amore. Lo trova. Sarà amore vero o da serial? Nella napoli di Gaudino dal pino di Posillipo si leva una tempesta e le nubi si addensano, finché Napoli è a colori, poi diventa un normale brutto sogno in bianco e nero, poi può addirittura diventare un incubo psichedelico quando Anna esplode. Il Sud di Gaudino è l’anticamera dell’inferno e può competere in grandezza e bassezza con altri inferni cinematografici. Quanto alla misura allucinogena di questo cinema insieme sudista e internazionale può sconcertare, ma è il suo bello e la sua dannazione (ma quanti finali aveva il film?) e comunque è qualcosa di diverso e nuovo e la Golino la sua coppa Volpi a venezia se l’è meritata.

YouTube / Play4movie.com – via Iframely

CONDIVIDI
Marco Bacci
Marco Bacci scrive di cinema, tecnologia e libri. Ogni tanto scrive romanzi. È un ex di molti lavori