Addio a Rodolfo Maltese, storico chitarrista del Banco

235
0

Ieri sera al Policlinico Umberto I di Roma è morto Rodolfo Maltese, storico componente del Banco del Mutuo Soccorso. Nato a Orvieto nel 1947, era malato dal 2009 ma non aveva mai smesso di suonare, continuando a far parte del Banco e portando avanti progetti solisti.
Aveva iniziato con la chitarra da ragazzino, ma a 15 anni imparò a suonare anche la tromba frequentando il conservatorio Boccherini di Lucca. Nel 1966 era entrato negli Homo Sapiens, gruppo pop di buon successo. Nel 1971, dopo aver partecipato a un festival rock alle Terme di Caracalla a Roma, Vittorio Nocenzi gli chiese di entrare nel Banco del Mutuo Soccorso, ma a causa di impegni assunti precedentemente rifiuta. Nocenzi torna alla carica l’anno successivo, poco prima che il gruppo entri in sala per incidere il suo terzo album Io sono nato libero, e questa volta Rodolfo accetta. Rimarrà col Banco fino alla fine, però portando avanti spesso altri progetti, sia solisti, sia collaborazioni con altri artisti italiani (Cocciante, Herbert Pagani, Branduardi) e stranieri, riabbracciando spesso la sua passione giovanile, cioè il jazz, con incursioni nel blues e nella fusion.
Per il Banco è il secondo lutto nel giro di due anni: nel febbraio del 2014 era scomparso in seguito a un incidente stradate il cantante Francesco Di Giacomo. Inoltre lo scorso luglio il fondatore del gruppo, Vittorio Nocenzi, era stato ricoverato in rianimazione per una emorragia cerebrale. Ma poi le sue condizioni sono migliorate.
Ecco una vigorosa versione di Io sono nato libero, uno dei brani più belli del Banco, proposto dal vivo negli anni Duemila

YouTube / VICO MARCONE – via Iframely

CONDIVIDI
Laura Berlinghieri
Nata a Venezia, ma vivo a Milano. Classe '93. Diploma al liceo scientifico-linguistico, ultimo anno di Giurisprudenza all'Università di Padova e un Erasmus in Spagna. Tanti interessi: dalla scrittura alla musica, dai viaggi alla politica. Musicista per diletto e aspirante giornalista. Prime collaborazioni con Max/Gazzetta dello Sport, Radio Base di Mestre, Young.it e NonSoloCinema.com. Giornalista pubblicista, da cinque anni inviata alla Mostra del Cinema di Venezia.