Gli universi paralleli degli Arti & Mestieri

24
0

Universi paralleli
degli Arti & Mestieri (Cramps)
Voto: 7

Un nuovo album e una nuova tournée con inizio giovedì 12 novembre presso le Fonderie Teatrali Limone di Moncalieri (To). Gli Arti & Mestieri presenteranno le tracce di Universi paralleli (Cramps/Sony), loro ultimo album uscito qualche a fa. La formazione piemontese guidata dal batterista Furio Chirico (foto in apertura) e dal chitarrista Gigi Venegoni incide da sempre con la Cramps, prestigiosa etichetta fondata da Gianni Sassi. Con lui, negli anni ’70, la formazione godette di una buona popolarità, partecipando a numerosi festival rock.
Famose restano le copertine dei loro dischi, ad opera dello stesso Sassi, e per questo nuovo capitolo discografico pare che gli Arti & Mestieri abbiano voluto omaggiarlo esibendo un’immagine che sarebbe certamente stata approvata dal mitico art director.
artiemestieriuniversiparalleliIl nuovo corso artistico della band ben si esprime già dall’iniziale Alter-rgo, che dura più di sei minuti, dove il violino domina la scena. Violino che si fa apprezzare anche nella successiva Dune dove però la parte solista la fa il sax soprano di Mel Collins, già componente dei King Crimson. Si aspetta il terzo brano per ascoltare la voce di Iano Nicolò, che nelle esibizioni live propone una composizione di investigazioni vocali e canto armonico (un omaggio a  Demetrio Stratos, il compianto cantante degli Area).
Parti liriche ridotte rispetto a quelle strumentali, con l’uso di numerosi strumenti acustici, dal violino alla chitarra alla fisarmonica. L’estrazione jazz rock che ha sempre caratterizzato gli album degli Arti & Mestieri rimane evidente, ma lascia ampi spazi per divagazioni strumentali, non costrette da precisi schemi. Il batterista Furio Chirico, ritmo e motore del gruppo, si concede un assolo in Comunicazione primordiale, mentre nella conclusiva Nato interviene al canto Lino Vairetti. Il cantante degli Osanna sarà presente come ospite al concerto Moncalieri il prossimo 12 novembre.

CONDIVIDI
Giordano Casiraghi
Nato in Lombardia, prime collaborazioni con Radio Montevecchia e Re Nudo. Negli anni 70 organizza rassegne musicali al Teatrino Villa Reale di Monza. È produttore discografico degli album di Bambi Fossati e Garybaldi e della collana di musica strumentale Desert Rain. Collabora per un decennio coi mensili Alta Fedeltà e Tutto Musica. Partecipa al Dizionario Pop Rock Zanichelli edizioni 2013-2014-2015. È autore dei libri Anni 70 Generazione Rock (Editori Riuniti, 2005) e Che musica a Milano (Zona editore, 2014).