14 versioni del tema di “Ritorno al Futuro” che forse non hai mai sentito

Uno dei temi musicali più famosi rivisitato in chiave acustica, metal, dubstep, dal vivo... e con 14 lettori di floppy disk (sì).

68
0

Il tema musicale di Ritorno al Futuro, scritto da Alan Silvestri appositamente per il film, in questi 30 anni si è prestato a svariate interpretazioni. Per festeggiare l’arrivo di Marty McFly e Doc Emmett Brown dal lontano 1985, ecco una serie di versioni che forse non avete mai ascoltato prima (con un blocco speciale dedicato al mondo nerd a fine articolo).

Il tema originale

YouTube / QwwazR – via Iframely

Versioni dal vivo

Orchestra di Vienna diretta da Alan Silvestri (2011):

YouTube / cinemusiquefan – via Iframely

Lisbon Film Orchestra (2012):

YouTube / Lisbon Film Orchestra – via Iframely

Cover

Versione acustica (by AcousticLabs):

YouTube / AcousticLabs – via Iframely

Versione metal con Johnny B. Goode di Chuck Berry (by 331Erock):

YouTube / 331Erock – via Iframely

Versione pianoforte solista (by Léiki Uëda):

YouTube / Léiki Uëda – via Iframely

Versione rock suonata dagli Ossi Duri con Elio come intro del concerto dell’8 ottobre 2004 a Torino:

YouTube / Ossi Duri – via Iframely

Versione solo ottoni e percussioni (by Vienna Horns):

YouTube / viennamusic65 – via Iframely

Versione a cappella (by Mark “The Hammer” Arata):

YouTube / Mark "The Hammer" Arata – via Iframely

Versione dubstep (by Neves Paradox):

YouTube / Neves Paradox – via Iframely

Versione solo flauto (by Melissa.Flutes):

YouTube / Melissa.Flutes – via Iframely

Versione Heavy Rock (by Insane Foolish):

YouTube / InsaneFoolish – via Iframely

Versioni “nerd”

Versione a 8 bit (by Gr3atknight9):

YouTube / Gr3atknight9 – via Iframely

Versione suonata dal vivo con 2 bobine di Tesla (by ArcAttack):

YouTube / MrButtzo – via Iframely

Versione suonata con 14 lettori di floppy disk e 1 hard disk (by Gigawipf):

YouTube / Gigawipf – via Iframely

CONDIVIDI
Riccardo Medana
Non ha ancora capito cosa farà da grande, ma per adesso ha in tasca una laurea magistrale in Ingegneria Informatica, fa lo sviluppatore Web freelance, collabora con il Politecnico di Milano e con varie società di comunicazione. Ama lavorare dietro le quinte e, in generale, "si ripete spesso che è fortunato" (cit.). Appassionato di musica, eventi e fotografia live, adora andare ai concerti e quando può si precipita sotto il palco a scattare. Si (pre)occupa della parte tecnica di Spettakolo.it (quindi se il server crolla è colpa sua).