By the Sea. L’amore alla francese

Brad Pitt e Angelina Jolie travestiti da film francese anni Settanta.

44
0

By the Sea
di Angelina Jolie
con Brad Pitt, Angelina Jolie, Mélanie Laurent, Melvil Poupaud, Niels Arestrup
Voto 6 –

Anni Settanta. Una coppia di americani belli, e forse dannati,  arriva in un bellissimo anfratto con albergo “giusto” della costa francese su una DS 21 Pallas decapottabile. Guardano il panorama, spostano subito la scrivania e tirano fuori la Valentine rossa: Brad Pitt è uno scrittore (più alcolizzato che ispirato) e Angelina Jolie un’ex ballerina e passa il suo tempo in camera ossessionata da un incubo, in vestaglia, quando non esce con cappelli alla Greta Garbo. Un po’ troppo depressa. Francis Scott Fitzgerald che beve e Zelda che impazzisce? No. Presto nel buen retiro arriva una coppia in luna di miele e prima Angelina poi Brad scoprono un buco nel muro da cui poter cercare linfa per riavviare il matrimonio morto. Perversione? Ma sì, ma così soft e misurata e calcolata e millesimata (e anche un po’ americanizzata) da sfiorare i bordi dell’educativo. E si naviga tra bonaccia e tempesta sfiorando spesso qualche scoglio di noia, ma in generale tutto, anche se troppo millimetrico, suona sincero, forse addirittura autolesionista, visto che i due sono in coppia nella vita.
Hai la sensazione di averlo già visto tanti anni fa, By The Sea, forse negli anni Settanta, forse con attori francesi che non resci a mettere a fuoco, ma in realtà è tutta farina del sacco di Angelina che ormai conferma: cercherà il suo mood di autrice di film in film cambiando genere fino a che non lo troverà. C’è stato l’impegno, il feuilleton storico para spielberghiano e ora è la volta dell’“amore alla francese”. Insomma, il film d’autore. Il risultato è controverso,  quantomeno inatteso. Confermato che la vera dannazione di umani belli come la Jolie e Pitt è la sensazione di non essere mai considerati abbastanza intelligenti. Qualcuno glielo dica: sono anche bravi oltre che belli. Beati loro. Ma che la smettano di imbruttirsi…

YouTube / Universal Pictures International Italy – via Iframely

CONDIVIDI
Marco Bacci
Marco Bacci scrive di cinema, tecnologia e libri. Ogni tanto scrive romanzi. È un ex di molti lavori