PowerShot G9X. Scatti creativi da Canon

80
0

Top di gamma della serie compatta PowerShot, la nuova Canon G9X è una fotocamera dal design elegante e dal funzionamento semplice e intuitivo che promette immagini di grande qualità grazie all’ampio sensore CMOS e una serie di funzionalità professionali come MF Peaking (per Inquadrare e mettere a fuoco perfettamente) o Touch AF (per produrre cambi di messa a fuoco di qualità cinematografica). Ancora più piccola rispetto a PowerShot G7X, la nuova Canon è dotata di un ampio display touch screen da 3″ (1.040.000 punti) e offre Immagini nitide e luminose in qualsiasi condizione di luce grazie a HS System di Canon con sensore da 20,2 megapixel, potente processore DIGIC 6 e ottiche Canon con obiettivo f/2,0 e zoom ottico 3x. Creata per cogliere la spontaneità e la creatività ovunque ci si trovi G9X è pronta per tutte le situazioni con la messa a fuoco automatica super veloce in 0,13 secondi e lo scatto continuo costante a 6 fps. Inoltre con il semplice tocco di un pulsante (funzione Scatto creativo), la macchina analizza automaticamente la scena e crea 5 immagini aggiuntive dello scatto originale, ognuna con composizione, filtro o messa a fuoco del soggetto diversi. Si possono realizzare filmati in Full HD con immagini stabili anche a mano libera e persino in movimento grazie alla funzione Advanced Dynamic IS su 5 assi e allo Stabilizzatore dinamico “intelligente”. È’ presente ovviamente anche il supporto per i file RAW da 14 bit che aumenta ulteriormente le opzioni di creatività nell’editing fotografico. Foto e filmati si possono condividere facilmente con la funzionalità Dynamic NFC e Wi-Fi che consente di connettere con un tocco la fotocamera allo smartphone o al tablet. Senza problemi anche gli scatti a distanza dallo smartphone, grazie a Touch AF e all’utilizzo dell’app Canon Camera Connect. PowerShot G9X effettua automaticamente il backup delle immagini sui servizi cloud come Flickr, Google Drive o Irista, tramite Wi-Fi con Image Sync. Comoda anche la possibilità di caricare la batteria della fotocamera con il caricabatterie USB standard dello smartphone o tramite il PC mentre si lavora o naviga in internet. Disponibile in due colori – silver o black – costa 500 euro circa.

CONDIVIDI
Walter De Pace
Sono nato a Milano. Negli anni 80, laureato in filosofia, ho iniziato come copywriter all’Ufficio Pubblicità  di Rizzoli Libri.  Negli anni 90 ho collaborato con l’Europeo  - novità tecnologiche - e successivamente con Brava Casa, Anna, Milleidee e Max. All’inizio del nuovo secolo, addetto stampa alla start up che ha creato RCS WEB, ho continuato  a scrivere su Max,  con contributi al mitico spin off tecnologico Max 2.0 ora da collezionisti. Collaborazione proseguita in Gazzetta dello Sport.it.  Dal 2009 al 2012 ho scritto anche sul  mensile filosofico scientifico KOS. Il mio avatar l’ha  scelto mia figlia Irene, con la quale condivido l’idolatria per Bob Dylan, ma che non sopporta la mia passione per le opere di Mozart.