Natale all’improvviso. Natale da manuale.

Commedia sentimentale corale americana a forte componente di zucchero

24
0

Natale all’improvviso
di Jessie Nelson
con Diane Keaton, John Goodman, Olivia Wilde, Amanda Seyfried, Marisa Tomei.
Voto 6

Proprio a Natale gli anziani coniugi Diane Keaton e John Goodman si stanno separando. Lui vuole dirlo lei no. È Natale. Proprio a Natale uno dei figli senza resta lavoro e la moglie separata gliela fa pagare, ma si sa: certe cose le pagano i figli. Proprio a Natale la figlia scrittrice Olvia Wilde esita a tornare a casa e all’aeroporto lei, democratica, atea e amante di un uomo sposato,  chiede a un soldato repubblicano, religioso e conservatore che sta per andare in missione, di presentarsi come suo fidanzato (questa viene da Quattro passi tra le nuvole di Blasetti, dai…). Proprio a Natale la giovane cameriera Amanda Seyfried si rende conto di essere l’ultimo amore del bravo nonno Alan Arkin che va sempre alla sua tavola calda. Proprio a Natale la signora sola e cleptomane Marisa Tomei si fa beccare con un orecchino in bocca in un grande magazzino e viene ammanettata da un poliziotto rigido che deve nascondere a tutti il suo essere gay. È un Natale abbastanza simile a un manuale di psicologia fai da te. Con l’aggiunta della zia su sedia a rotelle, del cane piacione e mangione, della nipotina che impara le parolacce, dell’adolescente che scopre la devastante potenza del limonare in pubblico. Un Natale ruffiano come deve essere una commedia sentimentale a volte ben scritta, un po’ lunga e pericolosa per i diabetici per via della dose micidiale di zucchero. Insomma, un Natale che fa il suo sporco mestiere di genere cinematografico a sé. Jessie Nelson ha scritto Nemiche amiche e Storia di noi due e diretto Mi chiamo Sam e Una moglie per papà.

YouTube / ThePres – via Iframely

CONDIVIDI
Marco Bacci
Marco Bacci scrive di cinema, tecnologia e libri. Ogni tanto scrive romanzi. È un ex di molti lavori