Vacanze ai Caraibi – Il film di Natale. No, di Capodanno

Cinepanettone? Mah. Cinespumante?

129
0

Vacanze ai Caraibi – Il film di Natale
di Neri Parenti
con Christian De Sica, Massimo Ghini, Angela Finocchiaro, Luca Argentero, Ilaria Spada.
Voto 5

Il film di Natale comincia a Capodanno e le parti sono tre. Ai Caraibi vanno De Sica marito spiantato di moglie ricca (Finocchiaro, in lutto per il cane) dalla figlia ricercatrice fidanzata col finto ricco Ghini. Mamma vuole che lo molli e papà che lo tenga stretto per salvare i conti di famiglia. Battuta migliore “dagliela sempre, dagliela senza limiti, dagliela come era pane, dagliela come un boomerang, gliela dai e ogni volta gliela ridai”. Scena chiave De Sica e Ghini chiusi in un baule di auto: scoreggia. Seconda scena chiave: il pisello di De Sica incastrato in una bottiglietta. Ai Caraibi vanno in crociera, ciascuno in coppia, il noiosino Argentero e la cafonissima Spada: quando si incontrano fanno gran sesso nonostante le differenze. Battuta chiave lei vede un cactus e grida “Ma che è, un vibratore per fachiri?!”. Ai Caraibi va Dario Bandiera, maniaco di gadget tecnologici e finisce spiaggiato su un’isola a scrivere “non c’è campo”.
Dite che  così sembra che abbiamo visto solo il trailer? No. È proprio tutto il film. Controllate: c’è una scena in cui un serpente morde De Sica e Ghini sui piedi e devono succhiarseli a vicenda mentre passa una scolaresca guidata da un prete… Orgogliosa ripetizione del cinepanettone classico. Parola d’ordine da dire all’uscita, “costruito su un canovaccio come la commedia dell’arte”…

YouTube / Vacanze ai Caraibi – via Iframely

CONDIVIDI
Marco Bacci
Marco Bacci scrive di cinema, tecnologia e libri. Ogni tanto scrive romanzi. È un ex di molti lavori