E’ morta Natalie Cole, figlia di Nat “King”

130
0

Giornata nefasta per la musica, quella di oggi: a 65 anni è morta Natalie Cole, figlia del leggendario Nat “King”. La jazzista, che da tempo soffriva di Epatite C, è morta a Los Angeles per un arresto cardiaco.
Una vita segnata dagli eccessi e da un cognome pesante come un macigno, che tuttavia Natalie Cole ha sempre saputo onorare. Fin dal primo album, datato 1975, Inseparable, da cui venne estratto il singolo This Will Be, che all’esordio le fece vincere due Grammy: per la miglior performance femminile R&B e come migliore nuova artista.
Ma è nel 1991 che l’artista toccò la vetta del successo, con Unforgettable…with love, album in cui la Cole reinterpretava alcuni successi del padre e che le valse la vittoria di 6 Grammy. Il disco conteneva il celebre duetto virtuale con il padre sulle note di Unforgettable.

CONDIVIDI
Laura Berlinghieri
Nata a Venezia, ma vivo a Milano. Classe '93. Diploma al liceo scientifico-linguistico, ultimo anno di Giurisprudenza all'Università di Padova e un Erasmus in Spagna. Tanti interessi: dalla scrittura alla musica, dai viaggi alla politica. Musicista per diletto e aspirante giornalista. Prime collaborazioni con Max/Gazzetta dello Sport, Radio Base di Mestre, Young.it e NonSoloCinema.com. Giornalista pubblicista, da cinque anni inviata alla Mostra del Cinema di Venezia.