Venerdì 1° gennaio

39
0

Moriva tredici anni fa Giorgio Gaber. Era il 1° gennaio 2003 e l’Italia perdeva quel giorno uno dei suoi artisti più importanti. Giorgio Gaberščik (questo il suo vero nome) nasce a Milano il 25 gennaio 1939. Inizia la sua carriera alla fine degli anni cinquanta; dapprima si dedica al rock’n’roll, poi incide una serie di canzoni destinate a diventare dei classici della musica italiana: Non arrossire, La ballata del Cerutti, Trani a gogò e Goganga sono solo alcuni dei titoli di brani rimasti nella storia. Ma è negli anni settanta, con la formula del teatro canzone, che Gaber fa il salto di qualità. Spettacolo e cultura si fondono, appare il personaggio del Signor G. e dal sodalizio con Sandro Luporini nascono testi che resistono all’usura del tempo. Nel 2001, dopo un lungo silenzio discografico, pubblica La mia generazione ha perso: il disco arriva nei quartieri alti delle classifiche di vendita e la canzone Destra-sinistra gli regala nuova popolarità anche presso il pubblico che non frequenta i teatri. Purtroppo sono gli ultimi bagliori di una storia artistica che si conclude con la morte, avvenuta tredici anni fa. Da tempo Gaber era malato di tumore. Aveva 64 anni.

Gli altri fatti del giorno:
1900: nasce il musicista Xavier Cugat
1926: nasce il cantante Claudio Villa
1939: si tiene la prima edizione del Concerto di Capodanno di Vienna
1947: nasce il cantante F.R. David
1951: nasce il cantante Mimmo Cavallo
1951: nasce il cantante Alessio Colombini
1953: nasce il cantante Luigi Lo Cascio
1958: nasce il dj Grandmaster Flash
1960: nasce il musicista Carlo Facchini
1968: nasce la cantante Francesca Alotta
1980: nasce la cantante Olivia Ruiz
1997: muore il cantante Ivan Graziani

CONDIVIDI
Marco Pagliettini
Nato a Lavagna (GE) il 26 luglio 1970, nel giorno in cui si sposano Albano e Romina, dopo un diploma in ragioneria ed una laurea in economia e commercio, inizio una brillante (si fa per dire) carriera come assistente amministrativo nelle segreterie scolastiche della provincia di Genova e, contemporaneamente, divorato dalla passione del giornalismo, porto avanti una lunga collaborazione con l’emittente chiavarese Radio Aldebaran e il quotidiano genovese Corriere Mercantile. Dal 2008 curo il blog Atuttovasco.