Cinema. I film in uscita nella prima metà del 2016

148
0

Il 2016 è appena iniziato e, se ieri è stata la giornata dedicata ai festeggiamenti, oggi è tempo di concentrarsi su quello che ci attende nel nuovo anno. Vediamo quindi quali sono i film più attesi in uscita nei prossimi cinque mesi, con un’avvertenza: a partire da marzo, titoli e date di uscita, fatta eccezione per le pellicole distribuite dalle grandi major statunitensi, rischiano di subire delle variazioni.
Ma partiamo con ordine.

Ad aprire le danze ci hanno pensato ieri Checco Zalone e il suo cinismo con Quo vado? e Mark Osborne, con Il piccolo principe.
Il 5 gennaio, invece, uscirà Carol, storia di un amore lesbico ambientato nella New York degli anni ’50, diretto da Patricia Highsmith e interpretato da Cate Blanchett e Rooney Mara, premiata a Cannes per la sua interpretazione.
Il 7 gennaio sarà la volta de La grande scommessa di Adam McKay con Christian Bale, Steve Carrell, Ryan Gosling e Brad Pitt. Pellicola ispirata al bestseller di Michael Lewis, che racconta come la crisi economica mondiale nella quale ci troviamo ora fosse stata pronosticata da alcuni economisti statunitensi, che vi hanno scommesso milioni di dollari.
Molto atteso, il ritorno di Alejandro Gonzalez Iñarritu che, dopo aver sbancato agli Oscar con Birdman, prova la doppietta, portando sul maxi schermo The revenant, film sul pionere Hugh Glass (Leonardo DiCaprio) e sulla sua spedizione al limite dell’umano, datata 1822, lungo il Missouri, dal Sud Dakota al Montana.
Altra uscita molto attesa, sempre il 14 gennaio: l’italiano Giuseppe Tornatore presenta La corrispondenza. Protagonista, Olga Kurylenko, stuntwoman innamorata di un professore di astronomia, Jeremy Irons, che all’improvviso sparisce nel nulla.

La settimana successiva, il 21 gennaio, arriva nelle sale Il figlio di Saul di Lazlo Nemes, film premiato a Cannes che racconta la storia di un rabbino prigioniero ad Auschwitz che tenta in ogni modo di non far finire il cadavere del figlio in un forno crematorio. E sempre il 21 gennaio è atteso Steve Jobs, biopic di Danny Boyle sul cofondatore della Apple, interpretato da Michael Fassbender, qui raccontato nel dietro le quinte di tre importanti lanci tecnologici. Giornata ricca, il 21 gennaio, con l’uscita anche del Leone d’oro 2015 Desde allà, di Lorenzo Vigas.
Il 26 gennaio arriva nelle sale Joy di David O’Russel. Jennifer Lawrence, Robert De Niro e Bradley Cooper per raccontare la storia di Joy Mangano, casalinga che inventò una scopa miracolosa, grazie alla quale riuscì a creare un autentico impero imprenditoriale.
Il 27 gennaio uscirà il remake di Point Break, in versione 3D, mentre il giorno successivo sarà dedicato a un film italiano: L’abbiamo fatta grossa, di Carlo Verdone. Storia di un impacciato detective privato (Verdone) e di un attore di teatro (Antonio Albanese) con problemi di lavoro e di cuore.

Febbraio si apre con l’atteso ritorno di Quentin Tarantino, che il 4 porterà nelle sale cinematografiche il western The hateful eight: film che se siete dei pirati web avete sicuramente visto, ma immaginiamo che al cinema farà tutto un altro effetto.
L’11 febbraio sarà la volta de L’ultima parola-La vera storia di Dalton Trumbo, pellicola diretta da Jay Roach e dedicata alla vita dello sceneggiatore Dalton Trumbo (Bryan Cranston). E lo stesso giorno arriva anche Zoolander 2 di Ben Stiller, con Owen Wilson e Penelope Cruz.
18 febbraio e altra pellicola italiana: Onda su onda, di Rocco Papaleo, regista e interprete insieme ad Alessandro Gassman. Storia sul classico incontro casuale, in questo caso in Uruguay, tra due personaggi apparentemente sideralmente distanti: un cuoco e un cantante in cerca di successo.
Sempre il 18 febbraio si torna alla Mostra del cinema di Venezia con una doppietta: The Danish girl, di Tom Hooper, film che racconta la vita di Gerda Wegener (Eddie Redmayne), il primo transessuale; e Spotlight, di Tom McCarthy, pellicola che spiega lo scandalo della pedofilia nella chiesa americana attraverso il lavoro dei giornalisti del Boston Globe (Michael Keaton e Mark Ruffalo).
Ancora Venezia il 25 febbraio con Anomalisa, film d’animazione in stop motion, premiato con il Leone d’argento e firmato Charlie Kaufman.
Sempre il 25, ma nuovo festival: si va a Roma con Our brand is crisis, di David Gordon Green, film che racconta la sfida tra due team di spin doctor Usa, capitanati uno da Billy Bob Thornton e l’altro da Sandra Bullock, per far eleggere i rispettivi candidati alla presidenza… della Bolivia.

Marzo quest’anno inizia il 3 con una doppietta: Suffragette, di Sarah Gavron con Meryl Streep e Carey Mulligan, film che racconta la battaglia delle donne inglesi di inizio ‘900 per il diritto al voto; La pazza gioia, di Paolo Virzì, con Micaela Ramazzotti e Valeria Bruni Tedeschi.
Il 10 marzo scendono in campo le star d’oltreoceano: Geaorge Clooney, Josh Brolin, Channing Tatum, Ralph Fiennes e Tilda Swinton saranno protagonisti in Ave Cesare!, il nuovo film dei fratelli Coen che racconta i dietro le quinte dei set hollywoodiani degli anni Cinquanta.
Giornata attesissima per tutti i bambini, quella del 17 marzo, con l’arrivo nelle sale di Kung Fu Panda 3 di Jennifer Yuh Nelson e Alessandro Carloni.
Una settimana dopo, il 24 marzo, altro cast mozzafiato per Batman V Superman – Dawn of Justice, di Zack Snyder, che per l’occasione ha reclutato Ben Affleck, Henry Cavill, Amy Adams, Jesse Eisenberg, Diane Lane, Laurence Fishburne, Jeremy Irons e Holly Hunter. La storia dell’alleanza contro il male tra i due super eroi più amati di sempre. Giornata ricca, quella del 24: nelle sale infatti arriverà anche Race di Stephen Hopkins, biopic sull’atleta di colore Jesse Owens (Stephen James), che vinse quattro medaglie d’oro alle Olimpiadi di Berlino, disputate ai tempi del Nazismo.

Siamo ad aprile. Il 14 uscirà Il libro della giungla di Jon Favreau, trasposizione live action di uno dei classici d’animazione più amati di sempre.
Il 28 aprile, Brian Helgeland dirige Legend, film sui gangster fratelli Krays, entrambi interpretati da Tom Hardy.
Maggio si apre il 4 con Captain America: Civil War di Anthony e Joe Russo. Protagonisti, Chris Evans e Robert Downey Jr. Il 25 dello stesso mese uscirà invece Alice attraverso lo specchio di James Bobin, sequel di Alice in Wonderland. Mia Wasikowska, di nuovo nei panni di Alice, ora affiancata da Johnny Depp, Anne Hathaway, Helena Bonham Carter e Sacha Baron Cohen.

CONDIVIDI
Laura Berlinghieri
Nata a Venezia, ma vivo a Milano. Classe '93. Diploma al liceo scientifico-linguistico, ultimo anno di Giurisprudenza all'Università di Padova e un Erasmus in Spagna. Tanti interessi: dalla scrittura alla musica, dai viaggi alla politica. Musicista per diletto e aspirante giornalista. Prime collaborazioni con Max/Gazzetta dello Sport, Radio Base di Mestre, Young.it e NonSoloCinema.com. Giornalista pubblicista, da cinque anni inviata alla Mostra del Cinema di Venezia.