Sabato 2 gennaio

215
0

E’ una storia triste quella di Valentina Giovagnini, della quale oggi ricorre il settimo anniversario dalla scomparsa. E’ la storia di una ragazza di grande talento, arrivata ad un passo dal successo e poi morta all’improvviso, troppo troppo presto. Nata a Pozzo della Chiana, in provincia di Arezzo, il 6 aprile 1980, Valentina si fa conoscere al grande pubblico nel 2002: partecipa al Festival di Sanremo, nella sezione Giovani, con la canzone Il passo silenzioso della neve, ed arriva seconda, dietro alla sola Anna Tatangelo. Un brano originale, un’interpretazione matura e personale: Valentina colpisce pubblico e critica e tutto lascia pensare che sia nata una stella. Purtroppo gli anni successivi racconteranno un copione diverso. Subito dopo il Festival Valentina pubblica il suo primo album, Creatura nuda, che riscuote un buon successo. Poi, continua a cantare, ma il mercato discografico sembra dimenticarsi di lei. Ed il secondo disco vedrà la luce, purtroppo, solo postumo. Il 2 gennaio 2009 Valentina ha un incidente d’auto nei pressi del suo paese natale: esce di strada, si schianta contro un albero e muore poche ore dopo in ospedale, a Siena. Non aveva ancora 29 anni. Quattro mesi dopo esce L’amore non ha fine, il suo secondo (e tristemente ultimo) album.

Gli altri fatti del giorno:
1934: nasce il cantante Gianni Marzocchi
1946: nasce il cantante Franco Lionello
1949: nasce l’attrice e cantante Nadia Cassini
1954: nasce il cantante Faust’O

CONDIVIDI
Marco Pagliettini
Nato a Lavagna (GE) il 26 luglio 1970, nel giorno in cui si sposano Albano e Romina, dopo un diploma in ragioneria ed una laurea in economia e commercio, inizio una brillante (si fa per dire) carriera come assistente amministrativo nelle segreterie scolastiche della provincia di Genova e, contemporaneamente, divorato dalla passione del giornalismo, porto avanti una lunga collaborazione con l’emittente chiavarese Radio Aldebaran e il quotidiano genovese Corriere Mercantile. Dal 2008 curo il blog Atuttovasco.