I Negrita scaldano i motori in attesa del nuovo tour

59
0

I Negrita dal vivo sono sempre una garanzia. Di qualità naturalmente. Non a caso da più di vent’anni sono il gruppo rock italiano più credibile e al passo coi tempi. La carica energetica che sanno trasmettere dal palco Pau (voce), Mac (chitarra), Drigo (chitarra), Giacomo Rossetti (basso), il trentino Cristiano Dalla Pellegrina (batteria) e il nuovo entrato Guglielmo “Ghando” Ridolfo Gagliano (tastiere) ha davvero pochi eguali.
Il giorno di San Silvestro erano di scena nella splendida piazza Sordello a Mantova, per un Capodanno in musica a suon di rock organizzato da Virgin Radio. Alle 22.15 i sei salgono sul palco e per riscaldare l’atmosfera ricorrono ai pezzi dell’ultimo album 9 con la tripletta Mondo politico, Poser e Baby I’m in love.
Poi arriva la dedica al loro primo fan club, nato proprio in provincia di Mantova, sulle note di In ogni atomo, la prima di una serie di hit che riscalda una piazza inizialmente un po’ freddina. Pau da buon toscanaccio non le manda a dire e da consumato frontman arringa il pubblico che finalmente risponde e inizia a dimenarsi al ritmo delle travolgenti Radio Conga, Il libro in una mano la bomba nell’altra e Rotolando verso sud. C’è naturalmente spazio anche per il romanticismo di pezzi come Brucerò per te, La tua canzone e la splendida Magnolia, dai versi poetici e ispirati.
La mezzanotte si avvicina e allora i Negrita si giocano gli assi con la dichiarazione di intenti di A modo mio, la ballatona Ho imparato a sognare e il gran finale schiumante rock targato Il gioco, Mama Maè e la chiusura di Gioia infinita, inno all’amicizia che chiude idealmente il 2015 per proiettare tutti nel nuovo anno.
A febbraio inizierà il tour nei palazzetti che si annuncia una bomba, almeno per quanto mostrato dal vivo davanti a una piazza gremita. Del resto vent’anni di storia musicale sui palchi di tutta Italia non si improvvisano e i Negrita hanno dimostrato con l’ultimo album di aver ancora parecchio da dire e di non essersi affatto seduti sugli allori.

Ecco la scaletta della serata:

Mondo politico

Poser

Baby I’m in love

In ogni atomo

Brucerò per te

La tua canzone

Radio Conga

Bambole

Il libro in una mano, la bomba nell’altra

Magnolia

Rotolando verso Sud

A modo mio

Ho imparato a sognare

Il gioco

Mama Maè

Gioia infinita

CONDIVIDI
Fabio Nappi
Nato a Trento nel 1973. Laureato in giurisprudenza. Giornalista pubblicista, scrivo dal 2004 di musica e spettacoli sulle pagine del Corriere del Trentino - Alto Adige. Appassionato di musica di (quasi) tutti i generi: cantautori italiani e grandi del rock internazionale in primis. Colleziono compulsivamente cd e amo seguire i concerti dal vivo. Cinema, viaggi, libri e calcio (faccio pure l'arbitro) le altre mie passioni.