Lunedì 4 gennaio

23
0

Un anno fa un infarto – era il 4 gennaio 2015 – si portava via Pino Daniele. E di colpo, la musica napoletana e quella italiana si scoprivano molto, molto più povere. Giuseppe Daniele (così all’anagrafe) era nato a Napoli il 19 marzo 1955. Era arrivato al successo nella seconda metà degli anni settanta, grazie ad una straordinaria capacità di fondere la tradizione partenopea con sonorità mediterranee e blues. Chitarrista eccelso, dotato di una vocalità immediatamente riconoscibile, Pino Daniele è stato per quasi quarant’anni un punto di riferimento della scena musicale italiana. Fino alla morte avvenuta dodici mesi fa: il malore in Toscana, nella sua casa di Orbetello, la corsa in auto fino a Roma, il decesso all’ospedale Sant’Eugenio, le polemiche successive sui soccorsi. E poi il dolore, i napoletani in piazza e soprattutto il ricordo di un pugno di capolavori destinati a restare per sempre nella storia della nostra musica. Ha vissuto meno di sessant’anni Pino Daniele: pochi, ma sufficienti per lasciare un segno indelebile.

Gli altri fatti del giorno:
1710: nasce il compositore Giovanni Battista Pergolesi
1968: Jimi Hendrix viene arrestato a Stoccolma dopo aver devastato la sua camera d’albergo
1989: muore il musicista Pino Calvi
1950: nasce il chitarrista Massimo Luca
1956: nasce Bernard Sumner, già chitarrista di Joy Division e New Order
1960: nasce Michael Stipe, già cantante dei R.E.M.
1974: nasce il cantante Brusco
1986: muore il bassista e cantante Philip Lynott

CONDIVIDI
Marco Pagliettini
Nato a Lavagna (GE) il 26 luglio 1970, nel giorno in cui si sposano Albano e Romina, dopo un diploma in ragioneria ed una laurea in economia e commercio, inizio una brillante (si fa per dire) carriera come assistente amministrativo nelle segreterie scolastiche della provincia di Genova e, contemporaneamente, divorato dalla passione del giornalismo, porto avanti una lunga collaborazione con l’emittente chiavarese Radio Aldebaran e il quotidiano genovese Corriere Mercantile. Dal 2008 curo il blog Atuttovasco.