Jova a Livorno. Il racconto di Valentina Cosci

0
Foto: Riccardo Medana

Proseguiamo il nostro viaggio lungo il #Lorenzoneipalasport, attraverso i racconti inviati agli amici di Jovanotti Tour.
Ecco le parole di Valentina Cosci, che ci racconta una tappa molto particolare della tournée: la data di Livorno.

di Valentina Cosci

È proprio vero quello che sostieni, caro Lorenzo: “UN CONCERTO TI CAMBIA LA VITA PER SEMPRE” e tu hai cambiato la mia tanti anni fa ormai.
24/11/2015. Io, Alessio il mio compagno e Lorenzo mio figlio di 3 anni entriamo dentro il Palamodì con le nostre STUPENDE magliette con te stampato, giusto per sentirti più NOSTRO, più vicino a noi. Tutto è pronto, manchi solamente tu, tutto è bello, pure l’attesa. Vivo ogni tuo concerto con l’entusiasmo di chi ti vede per la prima volta, perché ogni volta sei unico.
Ho il cuore che batte all’impazzata. Mio figlio che balla e canta ogni singola parola mi riempie di gioia; ho fatto proprio un bel lavoro: ti adora come me.

Sono qua davanti a te e ti guardo con lo sguardo dell’amore ed il bello è che è solamente la prima canzone… E NON ABBIAMO VISTO ANCORA NIENTE.
Io non sto più nella pelle e cominciamo a fare sul serio… tu scatenato trascinatore, fisico bestiale di un eterno ventenne, SEI STREPITOSO. Non c’è modo di fermarti: tu ci stai dando tutto te stesso e noi, pronti a prendere qualsiasi cosa di te, non perdiamo battuta, attimo dopo attimo. Ci coinvolgi tutti quanti e riesci ad unirci in un solo battito: IL TUO. Sei stupefacente!
Lorenzino dopo qualche canzone mi dice: “MAMMA SONO TROPPO CONTENTO, MA NON SI FERMA MAI?”. Ed io: ” Jova è Jova: è così”

Mi scendono le lacrime in tante tue canzoni: ricordi o semplicemente perché mi trasmetti veramente di tutto da non saper più gestire niente. Respiro tutto, guardo tutto, con il pensiero sono con te sul palco e alla fine ti urlo con tutto il fiato che mi è rimasto LORE TI ADORO. Mi sembra pure che tu te ne sia reso conto (solo illusione), comunque l’emozione per me continua perché domani 25/11/2015 sarò sotto di te. Parterre tutta la vita. Con mio figlio non potevo, ma domani sì, ti potrò godere proprio come piace a me.
Per stasera sei stato un grande carico di te come sempre.
TI AMO DA UNA VITA, GRAZIE

CONDIVIDI
Spettakolo! nasce nel 2015 e si occupa di cinema, musica, travel, hi-tech. Alla Redazione di Spettakolo! collaborano varie figure del mondo del giornalismo (e non) desiderose di raccontare tutto ciò che per loro è "spettacolo" (appunto).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here