The Pills. Il cazzeggio viene dal web

Da Youtube al grande schermo altri tre che non vogliono crescere

24
0

The Pills- Sempre meglio che lavorare
regia di Luca Vecchi
con Luca Vecchi, Luigi Di Capua, Matteo Corradini, Giancarlo Esposito e Francesca Reggiani
Voto 6

Ah, quant’è dura la vita, persino in bianco e nero. Su YouTube The Pills  hanno anche punte di 20 milioni di visualizzazioni, ma non vogliono sentirsi definire “youtubers”. Al cinema esordiscono con il classico formato che prevede una serie di gag in una storia nebulosa e quotidiana. Come hanno sempre fatto i comici da noi. Uno spostamento del loro lavoro da Internet su pellicola (su digitale, via). In pratica vediamo tre trentenni che con molto sarcasmo ci dicono che l’eterna adolescenza da disoccupati, nonostante tutta l’ansia che ci mettono governo, società e mass media a deprecarla, a loro sta benissimo. Cioè remano contro. Si fa per dire. Parlano, bevono, fumano, scherzano, raccontano, fantasticano. Un inno al cazzeggio. Di qualità? Durante la visione delle loro storie (battutacce? freddure? nostalgie disperate? altro ancora da catalogare?), spesso storie in una stanza o attorno a un tavolo, o che mimano altre storie che abbiamo negli occhi o nelle orecchie, viene voglia di fare paragoni lontani, vicini, televisivi, internettiani, cinematografici. Spesso sono fulminanti, a volte se la tirano e la tirano troppo in lungo, citano (anche Fellini), replicano, rifanno film di altri, escono punte di sarcasmo, c’è un ampio ricorso all’ovvio capovolto e alla nostalgia dell’infanzia. Ogni tanto viene la tentazione di dire che hanno spiato Moretti fino a prenderlo a bersaglio e modello (un classico dell’amore/odio), ma contemporaneamente sono esterofili e ovviamente malati di Tarantinite (morbo da eccesso di studio di film di Tarantino), orecchiano tutto quello che la loro generazione mette a disposizione, forse è una critica, forse è voracità, qualche volta ci azzeccano e qualche volta no. Poi anche la tentazione di fare confronti passa, perché arriva la vaccata più svaccata da bar. Insomma, non tutto fila liscio (meglio), ma qualcosa di nuovo c’è. Sempre meglio che lavorare l’ha detto quasi un secolo fa Luigi Barzini Jr a proposito del mestiere di giornalista. Ma va bene, è un’altra citazione. Se non si fanno troppo si faranno.

YouTube / Medusa Film Official – via Iframely

CONDIVIDI
Marco Bacci
Marco Bacci scrive di cinema, tecnologia e libri. Ogni tanto scrive romanzi. È un ex di molti lavori