Noemi: «Basta canzoni d’amore. A Sanremo parlo delle donne» (video)

127
0

Era una Noemi raggiante quella che si è presentata ieri alla conferenza stampa del suo nuovo disco, Cuore d’artista, in uscita il 12 febbraio per etichetta Sony Music. Album prodotto da Celso Valli e realizzato a stretto contatto con Gaetano Curreri, suo “rivale” a Sanremo con gli Stadio.
Ma partiamo con ordine.
COPERTINA CUORE D'ARTISTA (high)L’album ha visto la collaborazione di diversi colleghi di Noemi. Il suo obiettivo, dichiarato fin da subito al Maestro Valli, era quello di comporre un disco maturo, di spessore, con un’attenzione particolare ai testi ma che, allo stesso tempo, potesse essere ascoltato da chiunque. E, leggendo i credits, pare che l’obiettivo sia stato centrato: Giuliano Sangiorgi, Marco Masini, Federica Abbate, Cheope, lo stesso Curreri e perfino Ivano Fossati sono i nomi “di peso” che hanno messo mano (e parole e suoni) al disco di Noemi.
Di Marco Masini è il pezzo più importante del disco: La borsa di una donna, il brano che la cantante presenterà sul palco dell’Ariston. «Non la solita canzone d’amore», ci confida, «ma un pezzo che descrive le donne in modo trasparente, ironico e realistico. Masini ha questo pezzo da tempo nel suo “borsello”. In un primo momento, avrebbe voluto cantarlo lui, ma poi ha pensato che sarebbe stato più efficace proposto da una donna e ha pensato subito a me: inutile dire che questo mi ha fatto un grande piacere. Sono molto contenta di portare a Sanremo un pezzo che non parli d’amore, perché penso che per la mia età e per il tipo di percorso che ho in mente per me mi piacerebbe riuscire a parlare con le canzoni di cose molto diverse».
0Y0A9879-1-800x1200Il resto del disco prosegue su questa linea autobiografica e non melensa. Un album dalle sonorità pop, aiutate dagli arrangiamenti di Celso Valli, che però non tradisce la natura blues dell’artista romana. Altre, dicevamo le collaborazioni: quella con Ivano Fossati, che Noemi omaggerà anche sul palco dell’Ariston, la sera dei duetti, cantando Dedicato, brano reso celebre da Loredana Berté, altra interprete di riferimento per “la rossa”. E poi Giuliano Sangiorgi con Fammi respirare dai tuoi occhi: pezzo in cui Noemi ha voluto mantenere il sound alla Negramaro. Ancora, Federica Abbate, scoperta in tempi non sospetti, Cheope e il giovanissimo Gerardo Pulli, cantautore proveniente dalla scuderia Curreri.
Insomma, Noemi ha voluto fare le cose in grande e quello che a breve uscirà è un disco che la soddisfa appieno, tanto da farle dire di non temere la concorrenza sanremese: il suo album, così come il pezzo che porterà, è forte e se la caverà alla grande.
Infine, una battuta sulla mancata riconferma a The Voice non poteva mancare: «Ho fatto il giudice a The Voice tre volte. Tre è il numero perfetto e ho pensato che fosse arrivato il momento di fermarsi. Mi sono divertita, entusiasmata, ho imparato a parlare e a stare di fronte a una telecamera, ma preferisco stare sopra un palco e quindi ho deciso di dire basta».

Ecco l’estratto video della conferenza stampa in cui Noemi parla de La borsa di una donna, pezzo che presenterà a Sanremo

YouTube / Spettakolo! – via Iframely

CONDIVIDI
Laura Berlinghieri
Nata a Venezia, ma vivo a Milano. Classe '93. Diploma al liceo scientifico-linguistico, ultimo anno di Giurisprudenza all'Università di Padova e un Erasmus in Spagna. Tanti interessi: dalla scrittura alla musica, dai viaggi alla politica. Musicista per diletto e aspirante giornalista. Prime collaborazioni con Max/Gazzetta dello Sport, Radio Base di Mestre, Young.it e NonSoloCinema.com. Giornalista pubblicista, da cinque anni inviata alla Mostra del Cinema di Venezia.