Carosello, la Thunderbird rosa e gli indirizzi IPv4

203
0

Oggi è il mio compleanno: ne compio 61. Anche se dico sempre che in realtà me ne sento addosso 18, forse 20, 25 a esagerare! Pertanto mi perdonerete se ripropongo questo post. Che è sicuramente autoreferenziale, ma non autocelebrativo. Non vedo infatti cosa dovrei celebrare. Comunque io sono nato il 3 febbraio 1955, pare fosse un giovedì, in un paesino umbro, San Giustino. Mi sono divertito ad andare a vedere cosa è successo il 3 febbraio nel corso degli anni ed ho scoperto diverse cosucce interessanti. Eccole…
1957: va in onda la prima puntata di Carosello, trasmissione che ha segnato un’epoca. CalimeroCalimero, Carmencita, il Tenente Sheridan, i Briganti Mattacchioni: che spettakolo la pubblicità! Quelli della mia generazione andavano a letto dopo averlo visto, cioè intorno alle 9…
1959: dopo un concerto a Clear Lake (Iowa), Buddy Holly decide di affittare un aereo privato per trasferirsi sul luogo dello show successivo. Si uniscono a lui The Big Popper e Richie Valens (quello de La bamba). L’aereo precipita, muoiono tutti (clicca qui per saperne di più). Molti anni dopo Don McLean scriverà American pie, che contiene un verso diventato celeberrimo che si riferisce proprio a quel giorno: The day the music died (“Il giorno in cui la musica morì”).
1960: Fred Buscaglione stava rientrando in hotel alla guida della sua Ford Thunderbird rosa confetto. Andò a cozzare contro un camion. Inutili i soccorsi: il cantante di Che bambola se ne andò a soli 38 anni.
foto1963:
la legge N° 69 istituisce l’Ordine dei Giornalisti. Quando ci fu il referendum, nel ’97, votai per la sua abolizione. Ma non si raggiunse il quorum. Per la cronaca, sono iscritto all’Ordine dal 16 giugno 1976 e continuo ad essere favorevole alla sua abolizione.
1967: prima sessione di registrazione di I heard it through the grapevine di Marvin Gaye. L’album che la contiene diventa un clamoroso successo.
1968: negli Abbey Road Studios i Beatles iniziano a registrare Lady Madonna.
1974: il giorno dei mio 19esimo compleanno uscì il mio primo articolo. Clicca qui per leggere il post dove racconto come è andata.
1983: inizia la 33esima edizione del Festival di Sanremo. Vasco Rossi è in gara con Vita spericolata. Quell’avventura ebbi la fortuna di viverla da insider, e posso raccontarvi parecchi retroscena: clicca qui per leggerli.
1990: a Milano, all’età di 77 anni, muore Felice Chiusano, il “pelato” del leggendario Quartetto Cetra.
1998: i Pearl Jam pubblicano il loro quinto album, Yeld, che forse non è il loro lavoro migliore, ma comunque è molto interessante.
2002: gli ospiti della finale del Superbowl sono gli U2, che propongono un medley con Beautiful day, MLK e Where the streets have no name.
2011: Internet esaurisce gli indirizzi IPv4: mi dicono sia il protocollo di base per il funzionamento di Internet stesso. Non ho idea di cosa voglia dire, ma credo che riuscirò a sopravvivere lo stesso.
2015: Sergio Mattarella, dodicesimo Presidente della Repubblica Italiana, si insedia con cerimonia solenne.

CONDIVIDI
Massimo Poggini
Massimo Poggini è un giornalista musicale di lungo corso: nella seconda metà degli anni ’70 scriveva su Ciao 2001. Poi, dopo aver collaborato con diversi quotidiani e periodici, ha lavorato per 28 anni a Max, intervistando tutti i più importanti musicisti italiani e numerose star internazionali. Ha scritto i best seller Vasco Rossi, una vita spericolata e Liga. La biografia; oltre a I nostri anni senza fiato (biografia ufficiale dei Pooh), Questa sera rock’n’roll (con Maurizio Solieri), Notti piene di stelle (con Fausto Leali) e Testa di basso (con Saturnino). Ultimo libro uscito: "Lorenzo. Il cielo sopra gli stadi".