Sanremo 2016: i Tweet più irriverenti della prima serata

418
0

Finalmente è iniziato! Dopo settimane colme di speciali televisivi e interviste ai protagonisti; dopo giorni interi trascorsi a fare pronostici sulle canzoni, attendere i look delle vallette e scommettere su chi sarebbero stati gli ospiti presenti in Riviera… ieri sera abbiamo finalmente tirato fuori i nostri lustrini e indossato quelle scarpe un po’ scomode ma elegantissime per partecipare all’evento musicale dell’anno nel Belpaese: il Festival di Sanremo! Ma diciamocelo: cosa c’è di più bello che seguirlo restando comodamente seduti sul divano di casa, accompagnati da un’affollata diretta Twitter piena di commenti simpatici e irriverenti? Il futuro della comunicazione, si sa, passa per i social e la rete -per questa prima serata- non ha risparmiato davvero nessuno!

Il celeberrimo ed ironico inviato di Striscia la Notizia, Jimmy Ghione, ci ha ricordato con un velo di sarcasmo alle 21,36 dopo le prime esibizioni (quelle di Lorenzo Fragola, Dear Jack –con Leiner come nuovo frontman- e Noemi) quanto il Festival negli ultimi anni debba essere grato ai talent show “Se non ci fosse stato #XFactor –ha scritto- #Sanremo2016 non sarebbe ancora incominciato!”.

Tra le prede preferite dei cinguettii sicuramente Gabriel Garko! Sul non-valletto ma co-conduttore ne hanno dette davvero di tutti i colori: dal disastroso taglio di capelli agli zigomi alti, tirati e per nulla naturali che lo fanno assomigliare alla sua ex fidanzata storica (Eva Grimaldi) vestita da uomo, fino ad arrivare alle abilità di conduttore che sembrano non aver convinto proprio tutti… i Pantellas, il duo comico che si è fatto strada utilizzando Youtube, dopo innumerevoli papere e sguardi smarriti del Gabriel nazionale verso il gobbo, chiedono “Garko stavi per caso leggendo?”.

Non sono chiaramente mancati i commenti sui look delle protagoniste femminili del Festival: Enzo Miccio promuove Irene Fornaciari ma boccia il primo look di Madalina Ghenea che con un abito animalier ricorda al conduttore televisivo, designer di eventi e special weddings “Daniela Buongiorno in versione spolvero”. Nessuna pietà neppure per Debora Iurato, la sua mise non convince proprio nessuno e Luca Dondoni della Stampa richiederebbe addirittura una penale per il suo costumista! Bocciata anche Arisa; Pinuccio, o meglio la sua Zia Acida, allega foto della cantante lucana e scrive “Io quando mi sono ricoverata avevo lo stesso pigiama”.

Twitter non ha risparmiato nemmeno Laura Pausini, super ospite della prima serata. Renzo Mattei, profilo fake che prende in giro e imita il nostro Presidente del Consiglio, alle parole della cantante emiliana che saluta Sanremo e l’Italia come casa sua, risponde “Casa mia lo dici in Venezuela, l’Italia è mia, MIA!”, a farle i complimenti è invece il vero Ernesto Carbone, deputato, membro della segreteria nazionale PD ed amico fraterno di Renzi che twitta semplicemente “E niente, Laura Pausini a me me piace”.

E se Ana Laura Ribas prevede che l’avventura dei Bluvertigo a Sanremo non durerà a lungo a causa delle scarse doti vocali di Morgan, a sorprendere tutti è il Cardinale Gianfranco Ravasi che cita nei suoi tweet alcuni versi salienti delle canzoni di Noemi e Rocco Hunt che, evidentemente, lo hanno particolarmente colpito.

La rossa cantante romana, vince anche il premio simpatia della prima puntata quando -dal palco- raccoglie la sfida dei The Jackal e al termine della sua esibizione lo dice: “Stà senza pensier”. Gli Youtubers non dimenticano di ringraziarla e twittano: per noi hai già vinto tutto!

Ma il vero protagonista della serata è il desaparecido Beppe Vessicchio. Tutti se lo domandano, tutti vogliono saperlo: che fine ha fatto il Maestro? Non compare nella prima serata sanremese e la rete si scatena: c’è chi si preoccupa e chi minaccia perfino di contattare “Chi l’ha visto?”… un solo hashtag invade la diretta: Carlo, ridacci Vessicchio, #Escilo!

CONDIVIDI
Maria Francesca Amodeo
Classe 1991, calabrese, testarda e abitudinaria. Diplomata al Classico, oggi sono una studentessa di Giurisprudenza presso l'Università di Salerno che spera, un giorno, di far diventare l'amore per la penna il suo mestiere. Amo il mare - soprattutto quello di casa mia - e vivo spesso con la valigia tra le mani perché mi piace viaggiare e scoprire posti nuovi. Le grandi passioni della mia vita però sono soprattutto tre: la politica, la scrittura e Luciano Ligabue. Ho così tanti sogni nel cassetto che non so più dove mettere i vestiti!