Quote Snai: Elio all’attacco di Caccamo-Iurato, Stadio in risalita

231
0

Ieri sera si è completato il quadro delle 20 canzoni in gara al 66° Festival di Sanremo e questa mattina Snai ha riaperto le scommesse con quote aggiornate: come nelle precedenti due partecipazioni, anche in questa occasione gli Elio e le Storie Tese assumono il ruolo di principale sfidante per la vittoria, la quota per Vincere l’odio è scesa a 6,00 e contemporaneamente Via da qui di Deborah Iurato e Giovanni Caccamo è tornata a 3,00.
Si fanno sotto anche gli Stadio: è sensibilmente aumentato il gioco su Un giorno mi dirai e la quota corrispondente si è più che dimezzata, passando da 16 a 7,00. A questa stessa quota si trovano Annalisa, Francesca Michielin e Lorenzo Fragola.
Perde ancora terreno Noemi: in attesa della seconda esibizione sale a 8,00. Subito dopo Rocco Hunt e Patty Pravo a 13, Arisa e Dolcenera a 16, Alessio Bernabei, Clementino e Valerio Scanu a 20.
Si passa alle canzoni che, oltre a essere lontane dal podio, sono a rischio eliminazione: Enrico Ruggeri, quotato 25 con Il primo amore non si scorda mai, è appena fuori dalla “zona retrocessione”; sarebbero invece out – con possibile ripescaggio per un solo brano – i Dear Jack, con Mezzo respiro offerta a 40, Morgan e i Bluvertigo, Neffa e Zero Assoluto, tutti a 80, e infine Irene Fornaciari a 100.
Per quanto riguarda il piazzamento sul podio e l’accesso alla finale: Iurato-Caccamo 1,20, Elio e le Storie Tese 2,00, Annalisa, Francesca Michielin e Lorenzo Fragola 2,20, Stadio 2,40, Noemi 2,50, Rocco Hunt, Patty Pravo, Arisa, Dolcenera e Alessio Bernabei 4,0.
snai-sanremo-3

CONDIVIDI
Andrea Giovannetti
Nato a Roma nel 1984, ma vivo a Venezia per lavoro. Musicista e cantante per passione e per diletto, completamente autodidatta, mi rilasso suonando la chitarra e la batteria. Nel tempo libero ascolto tanta musica e cerco di vedere quanti più concerti possibili, perchè sono convinto che la musica dal vivo abbia tutto un altro sapore. Mi piace viaggiare, e per dirla con le parole di Nietzsche (che dice? boh!): "Senza musica la vita sarebbe un errore".