Sanremo 2016: I Tweet migliori della seconda serata

206
0

E anche la seconda è andata! La puntata numero due del festiva di Sanremo ci ha regalato sorprese e attimi indimenticabili (nel bene e nel male, sia chiaro…) e anche stavolta la Twitter-mania ci ha accompagnati con commenti memorabili.

La serata si è aperta con le prime quattro esibizioni delle nuove proposte, la giunonica Cecile viene eliminata al primo turno negli scontri diretti ma il suo nome entra subito nelle tendenze della serata e, tra i tanti Tweet che decantano le sue doti canore e quelle degli altri giovani -a detta di molti, più coinvolgenti e accattivanti dei big, grazie a testi discretamente complessi e ritmi orecchiabili-, spunta quello del mai banale Gene Gnocchi che scrive “Inizia la gara delle Giovani Proposte. Sono quelli scampati al Job Act”.

Quando si passa ai senior a monopolizzare per un po’ l’attenzione, i pensieri e le tastiere degli italiani ci pensa Patty Pravo. L’ex ragazza del Piper proprio non convince, non gliene risparmiano nessuna! C’è chi si chiede che fine abbia fatto la sua voce e chi scrive che, a furia di cantarlo, la Pravo ha iniziato per davvero ad assomigliare a una bambola (di plastica!). Pippo Pelo poi la guarda e si confonde “Non sapevo partecipasse anche Donatella Versace”.

A strappare  risate è invece l’eclettica Virginia Raffaele che la rete elegge come indiscussa vincitrice di questo Festival mentre si presenta sul palco nei panni dell’etoile Carla Fracci. Conquista tutti già dalla prima uscita, ma la standing ovation arriva quando si cimenta -accompagnata da quattro ballerini- in una particolare versione dello Schiaccianoci. L’esecuzione è talmente perfetta che lo statuario e bellissimo Roberto Bolle  cinguetta e si prenota per il prossimo passo a due con la Raffele/Fracci.

A raccogliere Tweet pieni di ammirazione, commozione ed entusiasmo  è il Maestro Ezio Bosso che incanta l’Ariston con la sua “Following a bird”. Da Roby Facchinetti ad Andrea Osvàrt, da Chiara Maci a Luca Bizzarri passando per le maggiori testate giornalistiche; tutti lo citano e lo applaudono, il momento più bello della serata ce lo ha regalato lui.

Rossella Brescia non perdona a Eros Ramazzotti, super ospite di questa puntata, il bacio a Marica Pellegrinelli durante l’esecuzione di “Più bella cosa” (Notoriamente dedicata a Michelle Hunziker che compariva anche nel videoclip). “Quando si dedica una canzone non si cambia il destinatario…” scrive la ballerina e conduttrice radiofonica.

Non mancano i riferimenti alle disastrose performance di Garko. Se Alfonso Signorini ogni volta che lo guarda si interroga sul significato di co-conduzione; Max Pagani ci va giù in maniera ancora più pesante “Garko coi 3 bambini (gli ospiti della scuola di Ceresole –ndr) a conferma delle statistiche OCSE” scrive il giornalista, ed allega un articolo dal titolo: “Ocse, un ragazzo italiano su quattro è un analfabeta matematico”.

E se Francesca Michielin viene paragonata ad Heidi e Suor Maria di “Tutti insieme appassionatamente” per la sua mise fuori dal comune; Madalina Ghenea, con i suoi abiti stile Elsa di Frozen, strega tutti: La Pausa Caffè, nota pagina satirica, scrive che -per avere un collo così lungo- la conduttrice deve avere almeno un paio di vertebre in più del normale! Ma è Ivan Zazzaroni a fare un importante passo indietro. Ai tempi di “Ballando” il giornalista non era stato clemente con la bella rumena ed oggi fa un mea culpa “Quei momenti in cui ti penti di aver dato 4 un giorno a Madalina Ghenea”. E quando sul finale la protagonista di Youth di Sorrentino appare intimorita dalle temibili pacche sulle spalle di Antonino Cannavacciuolo, è lo stesso profilo ufficiale di MasterChef a tranquillizzarla: Antonino è un gentiluomo e a Masterchef lo sanno bene!

Ma ancora una volta il Tweet migliore  è per lui: Peppe Vessicchio! Ad ogni comparsa sullo schermo corrispondono innumerevoli commenti pieni di giubilo e felicità: finalmente è tornato! Luciana Littizzetto non trattiene l’entusiasmo e si lascia andare, citando Mengoni, a una vera e propria dichiarazione d’amore: “Amore mio grande amore resterò al tuo fianco fino a che vorrai, ti difenderò da tutto non temere mai!!!”

CONDIVIDI
Maria Francesca Amodeo
Classe 1991, calabrese, testarda e abitudinaria. Diplomata al Classico, oggi sono una studentessa di Giurisprudenza presso l'Università di Salerno che spera, un giorno, di far diventare l'amore per la penna il suo mestiere. Amo il mare - soprattutto quello di casa mia - e vivo spesso con la valigia tra le mani perché mi piace viaggiare e scoprire posti nuovi. Le grandi passioni della mia vita però sono soprattutto tre: la politica, la scrittura e Luciano Ligabue. Ho così tanti sogni nel cassetto che non so più dove mettere i vestiti!