Clementino: «Non mi sposteranno mai da Napoli» (video)

Intervista al rapper napoletano Clementino, in gara al 66° festival di Sanremo con "Quando sono lontano".

74
0

Se c’è una sensazione che non si prova al fianco di Clementino, anche solo per il tempo di un’intervista, è il senso di disagio. Il rapper napoletano, classe ’82, ride e scherza con tutti, senza mostrarsi superbo. «Mi dispiace per te», esordisce quando alcuni colleghi napoletani gli rivelano la mia fede calcistica bianconera, (a proposito del match di sabato).
Tra una chiacchiera e l’altra, prima dell’intervista mostra con orgoglio la sua caricatura, che osservate in copertina a questo post, poi divertito mi fa vedere un video, nel quale rivolge una domanda allo chef Cannavacciuolo.

«Di cognome faccio Maccaro, se tolgo la M e metto la P, cosa esce?». 

A video posted by @clementinoiena on

Clementino è in gara al festival di Sanremo con il brano Quando sono lontano, rivolto alle persone lontane da casa, a tutti i migranti. Il brano è contenuto in Miracolo! Ultimo round, con altri brani inediti. Il disco è in uscita oggi e chiude la trilogia di pubblicazioni, incominciata l’anno scorso.

YouTube / Spettakolo! – via Iframely

 

 

CONDIVIDI
Matilde Ferrero
Vent'anni e un corso di studi a Milano. Soffro di Londonite da quando ho passato tre mesi nella capitale britannica e poi ho dovuto lasciarla. Una volta ho incontrato Paul McCartney, ma non l’ho riconosciuto.