Sanremo, si punta su Annalisa e Michielin

95
0

Gli scommettitori si sono ben chiariti le idee strada facendo. Le ultime quote Snai delineano un podio ben definito che vede favorita sempre la coppia Caccamo Iurato per la vittoria, insidiata da vicino da Annalisa e Francesca Michielin. La scommessa è che a vincere il 66. Festival di Sanremo sia uno fra questi nomi. La strana coppia sponsorizzata Caselli e sostenuta dalla canzone di Giuliano Sangiorgi dei Negramaro (che se incidesse in proprio tutto quello che scrive potrebbe far uscire un album ogni otto giorni) è data a 3.50, ovvero offre la possibilità di incassare 350 euro scommettendone 100, mentre Annalisa è data a 4.50 e la Michielin a 6.50. Tutto il resto ha meno credito.

A 50 sono dati i Dear Jack, il cui ripescaggio al televoto è dato per certo, come l’impossibilità per loro di vincere anche se Harry Potter trasformasse magicamente il giovane Leiner in Ray Charles, mentre, scorrendo le quote si capisce che chi su Sanremo non scherza ma ci mette dei soldi veri ha stilato una sua classifica di preferenze che fa un po’ di ordine nelle varie illazioni su cosa è piaciuto e cosa no di questo Festival.
Dopo i tre citati troviamo infatti gli Stadio a 7, Elio e le Storie Tese e Lorenzo Fragola appaiati a 8.00, Patty Pravo a 9, Noemi a 11. Tutti gli altri sprofondano a quotazioni inferiori a quelle del Milan nella lotta per lo scudetto.
Ovvio che non si tratti di una valutazione di merito, ma semplicemente di un tentativo di indovinare chi ha il peso specifico, gusto, fan, organizzazione discografica, capacità di colpire il pubblico e canzone giusta per raccogliere i voti necessari a vincere.
Mai come quest’anno il giudizio è confuso. Un membro importante e qualificato della giuria di qualità di cui non posso fare il nome anche se è il presidente e fa il batterista, mi confessava ieri che i giurati, sentite le canzoni nei primi giorni, davvero non sapevano che pesci pigliare. Quindi ci si può aspettare questa sera ogni sorpresa possibile, compreso il rispetto delle previsioni della vigilia.
Per completezza di informazione, le rimanenti quote danno a 16 Valerio Scanu e Rocco Hunt, a 22 Clementino, Dolcenera e Arisa, a 25 Bernabei e a 30 Ruggeri.

CONDIVIDI
Giò Alajmo
Giò Alajmo ha la stessa età del rock'n'roll. Per 40 anni (1975/2015) è stato il giornalista musicale del principale quotidiano del Nordest, oltre a collaborare saltuariamente con Radio Rai, Ciao 2001, radio private e riviste di settore. Musicalmente onnivoro, è stato tra gli ideatori del Premio della Critica al Festival di Sanremo e ha scritto libri, piccole opere teatrali, e qualche migliaio di interviste e recensioni di dischi e concerti.